DAL GIAPPONE ALLA SICILIA PER SCOPRIRE IL PANE NERO - BESicilyMag
0

Dal Giappone alla Sicilia, per imparare a preparare il pane nero: la Bottega del Pane di Tommaso Rizzo ha accolto a Castelvetrano un gruppo di ospiti giapponesi, per uno stage su questo apprezzato prodotto. Rizzo ha spiegato le diverse fasi di lavorazione, per arrivare, naturalmente al termine della preparazione e alla degustazione, che ha pienamente incontrato il gruppo della delegazione in visita dal Sol Levante. A fare gli onori di casa, Reiko Sato, da anni trapiantata a Trapani, insegnante di cucina siciliana in Giappone.

Il pane nero di Castelvetrano è una preparazione di antiche origini, che si realizza mischiando due semole: quella di grano biondo siciliano e quella ricavata da una varietà di grano duro locale raro, la tumminìa, entrambe integrali e macinate in mulini a pietra naturale. Dopo una lunga lievitazione, l’impasto viene cotto in forni di pietra alimentati con fronde di ulivo. Il pane nero è un presidio Slow Food tutelato, che in passato ha rischiato l’estinzione. I panificatori locali si sono riuniti in consorzio, riportando in auge questa preparazione e rivitalizzando la produzione della farina dei mulini locali.

Leave a Reply