Forum Palermo festeggia Halloween in chiave palermitana - BESicilyMag
0

La pupa di zucchero, meglio nota come pupaccena, il cesto, u cannistru, colmo di dolciumi, sono i doni che bambine e bambini attendo nel giorno in cui si festeggia la commemorazione dei defunti. Un’antica tradizione che Forum Palermo fa rivivere ai visitatori del centro commerciale, lunedì 31 ottobre e martedì 1 novembre, attraverso lo spettacolo Joca, Cannistru e Pupa di zuccaru, nato da un’idea di Elisa Parrinelloscritto e diretto da Piero Tutone.

Ad attirare l’attenzione di piccoli, la Lapa del Teatro Ditirammu, con la compagnia dei Picciotti della Lapa con Talè chi mi misiru i morti, un baule pieno di luci e suoni, e poi pupaccena, attori, musicisti e danzatori che, con aneddoti e storie, riveleranno ai piccoli le origini della festa dei morti, legata prevalentemente ai sapori dolci della tradizione siciliana come lo zucchero, per la pupaccena, e la pasta di mandorle, che viene lavorata per confezionare frutti e ortaggi che vanno ad arricchire, con forme, profumi e colori, u cannistru di li morti. 

Forum Palermo con questa iniziativa, nei giorni in cui nel resto del mondo si festeggia Halloween, intende ripristinare il rapporto con le tradizioni locali e di trasmetterne l’importanza alle nuove generazioni.

Lo spettacolo Joca, Cannistru e Pupa di zuccaru racconta la storia di una bimba, che vive a Palermo con la sua mamma, e aspetta con grande entusiasmo che arrivi la notte per ricevere i doni. Ma al risveglio si accorge che ciò che sperava di trovare non c’è, e che per conquistare i doni promessi dovrà scalare una vetta, proprio a casa sua, l’arrampicata non prevista le consentirà alla fine di ottenere gli agognati regali lasciati dai defunti per la festa dei morti: joca, cannistru e pupa di zuccaru, ca forsi però nun passavanu da li porti. Il giorno della malinconia, per la perdita dei loro cari, si trasforma così in un momento di gioia e di allegria per la bimba e per i suoi familiari. 

Lo spettacolo che divertirà bambini e adulti, è gratuito e verrà replicato più volte nel corso delle due giornate, lunedì 31 ottobre (dalle ore 15 alle 19.30) e martedì 1 novembre (dalle 10 alle 19.30). Ogni performance avrà una durata di 15/20 minuti. 

Leave a Reply