sabato | 20 Aprile | 2024

ultimi articoli

Fondazione Sicilia, le opere di Ettore De Maria Bergler nella mostra a Villa Zito a Palermo

La presentazione della mostra promossa dalla Fondazione Sicilia con 100 opere realizzate dall’artista Ettore De Maria Bergler

Le marine, i pescatori, le bellissime vedute dalla Cala e da Santa Maria della Catena, i paesaggi siciliani. E ancora i ritratti di famiglia, di figure femminili come le giovani contadine e i ritratti dei presidenti della Fondazione Banco di Sicilia. Circa 100 opere realizzate dall’artista siciliano Ettore De Maria Bergler, raggruppate in una mostra dal titolo Ettore De Maria Bergler e la ricerca della modernità. Le opere della Fondazione Sicilia e il collezionismo, a cura di Cristina Costanzo, ed esposte presso la Pinacoteca di Villa Zito, a Palermo.  

Promossa dalla Fondazione Sicilia e organizzata da Sicily Art and Culture, è la prima mostra dopo l’esposizione del 1989 sull’opera di Ettore de Maria Bergler, uno dei maggiori protagonisti dell’arte italiana del XIX e XX secolo. Il progetto si avvale di un Comitato scientifico internazionale presieduto da Maria Concetta Di Natale e composto da Gioacchino Barbera, Laura Barreca, Ivana Bruno, Lorenzo Canova, Evelina De Castro, Pierfrancesco Palazzotto, Stefania Portinari, Pablo González Tornel.

La presentazione della mostra di Fondazione Sicilia e Sicily Art and Culture

“La mostra nasce dopo anni di ricerche e di studi dedicati a questo straordinario autore – ha detto la curatrice Cristina Zuccaro – che è uno dei maggiori rappresentanti dell’arte siciliana e italiana del novecento. La mostra mette insieme le opere provenienti dalla Fondazione Sicilia e quelle provenienti da numerose collezioni private. Questo ha consentito di sviluppare un percorso espositivo particolarmente interessante perché si basa appunto su un dialogo inedito tra opere connesse tra di loro. L’altro punto sul quale abbiamo insistito è stata la scelta di evidenziare la presenza di questo artista nel collezionismo, un fenomeno importante legato al dinamismo del sistema dell’arte in Italia per cui abbiamo cercato di ricostruire il rapporto di Ettore De Maria con altri collezionisti prestigiosi tra i quali la dinastia dei Florio, la famiglia Whitaker, Nunzio Nasi e tanti altri. La produzione di Ettore De Maria Bergler è molto ricca ed eclettica. Ci tengo a ricordare che Bergler ha partecipato alle più importanti esposizioni italiane come la Biennale di Venezia quindi è stato un’artista sempre aggiornato ecco perché il titolo della mostra si ricollega alla modernità”.

Raffaele Bonsignore, Presidente della Fondazione Sicilia, ha aggiunto: “La mostra di Ettore de Maria Bergler rappresenta un importante contributo alla valorizzazione e alla diffusione della ricca tradizione artistica della Sicilia, con particolare riferimento al periodo tra Ottocento e Novecento. L’obiettivo della mostra è quello di offrire al pubblico l’opportunità di conoscere questo straordinario artista attraverso una selezione accurata di opere, testimonianza preziosa della cultura e della sensibilità artistica dell’epoca, sollecitando l’apprezzamento per l’arte siciliana. La Fondazione Sicilia è orgogliosa di presentare questa esposizione come parte del suo impegno continuo nella valorizzazione e nella promozione delle eccellenze custodite all’interno delle proprie collezioni, contribuendo così a preservare e tramandare il ricco patrimonio artistico e culturale della Sicilia”.

All’interno della mostra, una sezione rende omaggio alla figura poliedrica ed eclettica dell’artista attraverso l’accostamento di alcune importanti opere con i materiali di archivio provenienti dall’Associazione Artistica Culturale Ettore De Maria Bergler. Insieme ad alcuni ritratti di famiglia, e ad una raccolta di studi e bozzetti, questo ambiente è caratterizzato da una dimensione intima che tende a ricreare lo studio di De Maria Bergler con i suoi disegni, gli inseparabili taccuini e gli oggetti appartenenti all’artista, dagli occhiali ai pennelli, e una pregevole tavolozza dipinta e firmata dall’artista. 

Ettore De Maria Bergler mostra - Be Sicily Mag

Chi era Ettore De Maria Bergler?

La mostra ricostruisce il profilo completo e aggiornato di un artista siciliano di respiro internazionale. Ettore De Maria Bergler è stato infatti uno sei maggiori esponenti della cultura figurativa siciliana tra Otto e Novecento. Allievo di Francesco Lojacono, grazie al sostegno del barone Riso di Colobria, volse l’apprendiastato a Napoli e a Firenze, dove entrò in contatto con la Scuola di Resina, con i Macchiaioli e con la Galleria Pisani, che raccoglieva personalità del calibro di Giovanni Boldoni, Giuseppe De Nittis, Francesco Paolo Michetti e Giovanni Fattori.

La combinazione di molteplici influenze gli assicurò un ampio successo di pubblico e di critica nelle maggiori mostre dell’epoca, come l’Esposizione nazionale di Palermo del 1891/1892 e l’Esposizione Internazionale d’Arte della Città di Venezia, e presso numerosi collezionisti. Nel campo della decorazione si distinse per il suo contributo ai principali cantieri palermitani, come Villa Whitaker, il Teatro Massimo e Villa Igea, e per il sodalizio con Ernesto Basile e Vittorio Ducrot. 

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img