sabato | 20 Aprile | 2024

ultimi articoli

Nonni, le radici della Sicilia: ai nipoti un contributo inestimabile per il futuro

I nonni sono le radici della Sicilia: maestri di vita ed eccellenze della cucina, hanno ancora tanto da dare ai più piccoli

È l’Italia il Paese europeo in cui, più di tutti, i nonni si occupano dei nipoti. È un rapporto che si è evoluto nel tempo, ma che non ha mai perso il suo carattere viscerale. Anzi, forse, nel recente periodo è diventato ancora più significativo in virtù di un contesto socio-economico rinnovato.

La voce esperta dei nonni (oggi più o meno anziani) è assidua e costante durante tutto il percorso di crescita dei bambini, che sempre più spesso, per via degli impegni dei genitori, trovano in loro sostegno e calore, ma soprattutto dritte educative.

I nonni in Sicilia, un vero e proprio mito

Se l’Italia in generale è in prima linea in termini in super nonni, in Sicilia questi ultimi sono percepiti addirittura quasi come figure mitologiche. Avvocati difensori, banchieri, chef stellati, tutto insieme. La loro casa è un luogo incantato, in cui abita l’infanzia.

Un posto dal quale non si va mai via a stomaco vuoto. E qui non valgono le differenze culturali e le consuete battaglie ideologiche. Non importa se si dica arancina o arancino, se la parmigiana vada fatta con l’uovo sodo o meno, se il macco di fave sia più buono della pasta con i tenerumi. Da Capo Passero a Capo Peloro, la domenica, a casa dei nonni sarà tutto un concentrato di odori, una melodia olfattiva da pifferaio magico. È il potere dei nonni di accontentare chiunque.

Se lo stomaco è pieno, anche le mani lo sono altrettanto. Perché – statene certi – poco prima di uscire dalla casa dei nonni, nell’aria riecheggerà una solenne frase: vatti a pigghiari un gelato (vatti a comprare un gelato, ndr), e giù nella tasca qualche moneta.

Tra un evergreen e un altro, salta all’occhio, comunque, che la nuova generazione di nonni, anche in Sicilia, è assai diversa da quelle precedenti. E anche nelle stesse individualità non mancano i cambiamenti. A volte è difficile convincersi che quella donna che un tempo metteva a sedere il figlio con una mezza occhiata, adesso conceda al nipote monello qualche minuto in più di gioco alla Playstation.

Gli anziani insomma hanno un piede nel passato, ma l’altro appoggia ben saldo nel tempo presente: viaggiano, si aggiornano, fanno sport e utilizzano la tecnologia. Il rapporto col mondo è alla pari. Sembrano più giovani della loro età, ma scelgono comunque di conservare quel ruolo colmo di tenerezza all’interno delle pareti domestiche. Scelgono, appunto. E meno male perché, altrimenti, centinaia di storie, ricordi, tradizioni, volerebbero via. 

eri 1 - Be Sicily Mag
Nonni, le radici della Sicilia: ai nipoti un contributo inestimabile per il futuro 4

Nonni: angeli custodi della memoria e delle tradizioni

Mentre tutto, intorno a noi, evolve rapidamente, i nonni ci ricordano dunque l’importanza di onorare il passato e di abbracciare la nostra identità culturale. Ci insegnano a valorizzare i nostri costumi e a trasmetterli alle generazioni future, garantendo così che il nostro patrimonio continui a vivere e a prosperare.

I nostri anziani portano con sé non solo ricordi propri, ma anche credenze e usanze che caratterizzano la loro famiglia e la loro comunità, offrendoci uno sguardo privilegiato su un’epoca che non c’è più. La propensione per il racconto fa sì che, bambini, ci si addormenti ascoltando aneddoti dei tempi andati, ma anche la leggenda di Colapesce, che porta sulle spalle la Sicilia, le incantevoli fiabe di Pitrè, le antiche ed evocative ninne nanne come la Siminzina di Lionardo Vigo.

Pasqua con chi vuoi? E invece…

Oggi è Pasqua e, in una società in cui la religione cattolica conserva ancora una forte presenza, spesso sono proprio i nonni a guidare la partecipazione ai rituali. Tra questi quello dei Sepolcri: quale bambino non si fa cogliere dall’entusiasmo, nel preparare il contenitore con dentro cotone e lenticchie, per poi tenerle al buio, annaffiarle e vederle diventare piantine da portare in dono alla chiesa più vicina il giovedì santo?

E quale miglior occasione per riportare alla luce le tradizioni culinarie del periodo. Le ricette tramandate di generazione in generazione, diventano dei veri e propri tesori familiari, custoditi gelosamente e preparati con cura durante le festività. Da piatti regionali a dolci tradizionali, ogni boccone racconta una storia di passione, amore e orgoglio per le radici culturali. 

Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi? Ma quando mai! In Sicilia, la maggior parte delle famiglie sceglie di restare unita anche a Pasqua e, chi ha la fortuna di poterlo fare, quasi certamente la festeggerà dai nonni, già in assetto di guerra, armati di preziose tovaglie ricamate e servizi antichi di porcellana.

La tavolata vedrà un tripudio di sapori, un numero di portate da mettersi le mani nei capelli e domandarsi se per caso non sia passato di là lo chef Cannavacciuolo con tutto il “cucuzzaro”. Invece è solo opera di nonna, in piedi dalle cinque del mattino. O di nonno, per carità, perché qui sono tanti gli uomini bravi ai fornelli.

Nei piatti pasta al forno, sotto forma di anelletti alla palermitana o pasta ‘ncasciata o lasagne, maccheroni col sugo d’agnello, carne, falsomagro e chi più ne ha, più ne metta. Infine, sua maestà la cassata e l’immancabile agnello di pasta di mandorle. E di nascosto le pesche col vino fatte assaggiare ai più piccoli. Ma tanto il commento sarà sempre e solo uno: un manciasti nenti! (non hai mangiato nulla, ndr).

nonni 2 - Be Sicily Mag

Positività e serenità d’animo: l’elisir di lunga vita dei nonni siciliani

Nel 2021, un professore ordinario di Scienze tecniche dietetiche per la nutrizione clinica dell’Università di Palermo, Silvio Buscemi, ha fornito a la Repubblica i risultati sorprendenti degli studi condotti sui centenari nelle Madonie. È emerso che non solo l’aria pulita e un’alimentazione genuina fanno la differenza sull’andamento dell’orologio biologico.

C’è un altro fattore: i super nonni “hanno mostrato un atteggiamento positivo nei confronti della vita, una grande serenità d’animo”. Una causa che rientra, dunque, nella sfera caratteriale, frutto di una vita vissuta spesso a contatto con la meravigliosa natura dell’isola e figlia di una mentalità forgiata dalle tante difficoltà che questa terra di gelsomini e zagara ha attraversato e a volte subìto. Un qualcosa che ha abituato la gente a fronteggiare gli ostacoli con filosofia.

nonni - Be Sicily Mag

È così che dovremmo prendere esempio da loro per assicurarci la lunga vita. Nella corsa frenetica della quotidianità moderna, troppo spesso ci dimentichiamo di rallentare e apprezzare le preziose risorse di saggezza e affetto che abbiamo a nostra disposizione: i nonni sono l’anello di congiunzione che tiene uniti i membri della famiglia, guardiani del cuore e maestri di vita.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img