domenica | 16 Giugno | 2024

ultimi articoli

ll Genio di Palermo, al via la seconda edizione dal 21 aprile al 7 maggio

Per i palermitani, il Genio è una presenza. E’ il nume laico della città, molto più antico della Santuzza, ma non per questo meno amato.

Ed ecco quindi che il festival Il genio di Palermo – organizzato dalla Fondazione Le Vie dei Tesori e dall’ Università di Palermo con partner SiMuA, Comune di Palermo, Soprintendenza regionale ai Beni culturali, Città metropolitana e Amap, e tanti privati – diventa una caccia al tesoro nel segno della creatività e dell’intraprendenza. 
    Genio come figura identitaria della città ma anche, in senso esteso, come parola che indica talento, capacità di intuizione e di innovazione di cui l’Università vuole essere incubatore e lievito. Insieme al progetto Ho scelto il Sud: chi ha scelto di restare o tornare in Sicilia sarà raccontato in tre scuole della città. 
    Tre weekend, dal prossimo venerdì (21 aprile), fino a domenica 7 maggio per la seconda edizione del festival, presentata oggi in conferenza stampa. La formula è sempre quella delle Vie dei Tesori – palazzi nobiliari, giardini, laboratori artigianali, archivi; ma anche esperienze imperdibili; docenti, storici, giornalisti che approfondiscono temi creativi, spunti inediti. 
    “La nostra comunità accademica è fortemente coinvolta in questa seconda edizione del Genio di Palermo – dice il rettore Massimo Midiri – : città e università si integrano nella conoscenza di luoghi e ambienti. L’università sta ampliando inoltre il suo Sistema museale. Tra i progetti quello di ridare vita ai magazzini di via Lincoln”. 
    “Un’iniziativa che mette in risalto la genialità in tutta le sue forme – spiega – l’assessore comunale alla Rigenerazione urbana, Maurizio Carta – : ma mi piace pensare che il Genius Loci, da divinità ctonia, quindi sotterranea, con questo festival esce allo scoperto, si trasforma, diventa solare”. 
    “Luoghi ispirati alla figura del Genio, ma anche siti che esprimono talento, creatività, innovazione – dice Laura Anello, presidente della Fondazione Le Vie dei Tesori -: 14 luoghi, altrettante esperienze e 21 passeggiate per seminare conoscenza”.

Se questo contenuto ti è piaciuto, segui il nostro blog o i nostri canali social: FacebookInstagram

Condividi questo articolo sui tuoi social...
-- Pubblicità --

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img