sabato | 20 Aprile | 2024

ultimi articoli

Antonello da Messina a Siracusa: l’Annunciazione reinterpretata da 8 artisti contemporanei

Valorizzare uno dei massimi capolavori custoditi nella Galleria di palazzo Bellomo, l’Annunciazione di Antonello da Messina, attraverso un originale percorso espositivo realizzato da 8 artisti contemporanei. Sarà aperta fino al 31 marzo, a Siracusa, nei locali del museo di via Capodieci, la mostra “Messaggi. Antonello Contemporanei” curata da Diego Cavallaro, Rita Insolia e Michele Romano.

Antonello da Messina, a Siracusa la reinterpretazione dell’Annunciazione: il progetto

Oltre a consentire ai visitatori di ammirare 4 dipinti del XV-XIII secolo raffiguranti il tema dell’annunciazione (finora conservati nei depositi), l’evento proposto dalla galleria diretta da Rita Insolia è caratterizzato da un’insolita novità. Si tratta della presenza di una serie di artisti contemporanei che, in una sala del museo, hanno presentato delle opere dal tema “Messaggi e Annunciazioni“.

L’input dell’Assessorato ai Beni Culturali della Regione, del resto, è stato proprio quello d’incentivare la conoscenza della nostra cultura artistica, consentendo a tutti, in primis agli abitanti di Siracusa, di rivivere la Galleria di Palazzo Bellomo sotto una veste innovativa

È così che gli artisti contemporanei protagonisti della rassegna hanno reinterpretato l’Annunciazione di Antonello da Messina, suggerendo nuovi spunti riflessivi sull’opera. 

E molti, già dal periodo di Natale e fino allo scorso fine settimana, sono stati i visitatori e i turisti che hanno potuto apprezzare i dipinti proposti, compresi gli studenti e gli alunni delle scuole locali, invitati al museo per comprendere il significato di quanto di metaviglioso si trova nella galleria siracusana.

Entrando più nel dettaglio della rassegna, la narrazione si sviluppa tra il moderno e l’antico, in un collegamento piuttosto originale e anche stimolante dal punto di vista sensoriale.

Antonello da Messina, la mostra
Antonello da Messina a Siracusa: l'Annunciazione reinterpretata da 8 artisti contemporanei 2

Gli artisti coinvolti nel percorso espositivo su Antonello da Messina

Tra i protagonisti spicca sicuramente la pittura di Salvatore Alessi: la sua Annunciata appare come una ragazza di colore salvata dal mare, con una coperta dorata che richiama il manto della Madonna. L’opera di Elisa Anfuso propone il tema della maternità, mentre Giuseppe Colombo si focalizza sull’Angelo, sapientemente inserito in un contesto dorato. Filippo La Vaccara e la sua testa di Maria “senza volto” spiegano l’origine anonima della donna scelta da Dio; mentre la faccia dell’angelo (tagliata orizzontalmente) ne evidenzia la bocca e la relativa trasmissione del “verbo”. 

Antonio Gregorio Maria Ricci propone un’Annunciazione con un approccio più laico e molto folcloristico, ricco di citazioni popolari, mentre Benedetto Poma sposta l’attenzione sulla crocifissione, quasi a voler enfatizzare i conflitti che segnano il mondo ancora oggi. Tina Sgrò lavora sull’assenza, interrogandosi attraverso il “vuoto” sull’esiste umana. Samantha Torrisi, infine, spiega la vita attraverso un uomo piegato e avvolto da una luce, a voler simboleggiare l’immensità e la forza della divinità.

Articolo di Marco Petrolito

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img