sabato | 13 Aprile | 2024

ultimi articoli

“L’Atelier sul mare” chiude ma Antonio Presti non molla: nuova iniziativa sulla poesia

Antonio Presti porta a Librino di Catania i poeti internazionali con "Il sogno del sognatore", un progetto per la libertà e l'integrazione

La Fiumara d’Arte ha dovuto rinunciare a “L’Atelier sul mare” per la prossima stagione a causa di motivi legati alla cattiva amministrazione burocratica, ma l’associazione non si ferma. Il fondatore Antonio Presti con la sua Fondazione ha avviato infatti un nuovo progetto dal titolo “Il sogno del sognatore”. L’iniziativa, che porterà a Librino di Catania poeti di fama nazionale dal 18 al 20 Marzo, è volta ad “educare al pensiero e al distaccamento della realtà con l’obiettivo di guardare al futuro con energia rinnovata, trasformando fantasia, creatività e immaginazione in desideri e aspirazioni”.

Antonio Presti e la Fiumara d’Arte

Non c’è futuro senza sogno del futuro”, questa è la filosofia che ha guidato Antonio Presti a questa ennesima iniziativa della sua Fiumara d’Arte. Era il 1982 quando commissionò a Pietro Consagra la prima scultura, “La materia poteva non esserci“, in memoria del padre. Da allora, le sue idee hanno preso forma, trasformando i paesaggi con opere d’arte che attraversano vallate, montagne, spiagge e paesi, toccando 7 comuni della provincia di Messina.

La “fiumara” d’arte in Sicilia oggi non è solo un monumento privato, ma un regalo alla comunità, con l’obiettivo di unire il linguaggio contemporaneo con la bellezza aspra di questi luoghi inesplorati. Il più importante punto di riferimento è “L’Atelier sul mare”, hotel costruito a Castel di Tusa, le cui stanze sono state realizzate da artisti contemporanei, che le hanno rese delle vere e proprie opere d’arte. La struttura però purtroppo, come detto, la prossima stagione rimarrà chiusa.

Progetto senza titolo 1 - Be Sicily Mag

Il “sogno del sognatore” 

Adesso Antonio Presti si sta concentrando dunque su nuove iniziative. “Il sogno del sognatore” è una di queste. Un progetto ambizioso che mira a condurre i giovani in un viaggio attraverso il potere trasformativo della parola, sollecitandoli a esplorare la realtà da una prospettiva diversa, liberandoli così dallo stretto vincolo del “qui e ora” consumistico e aprendo le porte alla dimensione del possibile.

Maria Attanasio, una figura di spicco nel progetto, lo ha descritto come un gesto di ribellione contro la stagnazione dell’esistente, che trasforma il desiderio in azione e apre la vita a nuove possibilità. È un richiamo alla libertà di sognare, un atto sovversivo che trova la sua casa nei margini della società: tra i migranti, nelle periferie, tra i bambini, gli artisti e i poeti.

Il percorso inizia nelle scuole di Librino, un quartiere spesso emarginato e complesso, dove il progetto arricchisce l’esperienza educativa degli studenti dei vari istituti. 

Gli incontri in libreria

L’iniziativa “Il sogno del sognatore” sarà in parte dedicata ai più piccoli e alle scuole e in parte al grande pubblico. Questi i due incontri aperti:

  • Il 18 Marzo, alle 17:30, presso la libreria Mondadori in pizza Roma 18 a Catania;
  • Il 19 Marzo, alle 17:30, presso la libreria Feltrinelli in Via Etnea 283 a Catania
Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img