sabato | 20 Aprile | 2024

ultimi articoli

Selby Wynn Schwartz, dagli Usa a Palermo per raccontare le donne

Verrà presentato, oggi alle 18:00 alla Feltrinelli di Palermo, il romanzo “Le figlie di Saffo”, della scrittrice americana Selby Wynn Schwartz, palermitana di adozione, e autrice del racconto dedicato a tante donne che hanno fatto la storia del femminismo.

“Le figlie di Saffo”, un racconto di donne libere e indipendenti

Selby Wynn Schwartz, l’autrice di “After Sappho”, considerato dal New York Times, dal Guardian e dell’Independent, “il miglior romanzo dell’ultimo anno”, vive proprio a Palermo, nel quartiere del Capo, ed è nel capoluogo che sta scrivendo il suo nuovo romanzo ambientato in Sicilia.

Ma a cosa è dovuto il successo internazionale di “After Sappho”? Disponibile da pochi giorni nella versione italiana, racconta la storia di celebri donne che ricercano libertà e indipendenza e che pur di realizzare i loro sogni vanno contro tutti e tutte. Tra queste Virginia Woolf, Natalie Barney, Romaine Brooks, Sarah Bernhardt, Isadora Duncan, Nancy Cunard, Gertrude Stein e Radclyffe Hall.

C’è inoltre Luna Poletti, italiana, femminista e prima scrittrice dichiaratamente omosessuale. L’obiettivo dell’autrice è quello di dare voce a tutte quelle donne che cercano libertà. “Vogliamo essere e sentirci donne nel modo in cui piace a noi e a nessun’altra” racconta nel suo romanzo.

Selby Wynn Schwartz, chi è la scrittrice

Chi è Selby Wynn Schwartz? Americana e attivista, ha conseguito il dottorato presso l’università della California-Berkeley e successivamente è diventata insegnante di scrittura all’Università di Stanford. Nel novembre del 2023 ha deciso di trasferirsi a Palermo per cominciare la stesura di un nuovo romanzo ambientato proprio nel capoluogo siciliano.

Non si hanno ancora notizie sulla trama ma è certo che i luoghi che abiteranno le sue pagine sono tutti palermitani. Vive in una casa nel quartiere del Capo e ogni giorno esplora la città alla ricerca di nuove ispirazioni per la sua nuova opera, ama particolarmente il dialetto, i magnifici monumenti, la storia e la natura che caratterizza l’isola. La Schwartz è interessata non solo alla cultura e alla storia ma anche alle associazioni di attivismo territoriale, come “Non una di meno“, associazione femminista e transfemminista contro la violenza patriarcale.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

consigliato da be

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img