sabato | 20 Aprile | 2024

ultimi articoli

Bonus gite scolastiche 2024, come richiederlo: Isee e requisiti

Il Bonus gite scolastiche 2024 è un'agevolazione di 150 euro per gli studenti con un ISEE non superiore ai 15 mila euro: come richiederlo

È possibile richiedere da oggi, mercoledì 27 marzo, il Bonus gite scolastiche 2024. Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha aperto le porte alle famiglie con a carico studenti e studentesse in vista delle partenze di fine anno. Il contributo concesso è pari ad un massimo di 150 euro a ricevente. Si tratta di un’opportunità importante per le famiglie, quindi è consigliabile agire tempestivamente per garantire la partecipazione degli allievi a esperienze educative significative.

Bonus gite scolastiche 2024: i beneficiari in base all’ISEE

Chi sono i beneficiari del Bonus gite scolastiche 2024? Il sussidio è accessibile esclusivamente alle famiglie con ISEE inferiore a 15 mila euro. Le domande di coloro che hanno un ISEE superiore oppure non hanno allegato la Dichiarazione, verranno automaticamente rifiutate.

Il contributo di massimo 150 euro, in caso di esito positivo, sarà erogato in base all’ordine cronologico delle richieste e e fino al raggiungimento del numero massimo di beneficiari per scuola. È fondamentale rispettare i tempi: le domande possono essere inviate dal 27 marzo 2024 al 31 maggio 2024. I genitori con più figli dovranno presentare richiesta per ciascuno di loro.

Come richiedere il bonus gite scolastiche 2024?

In molti si stanno domandando come richiedere il Bonus gite scolastiche 2024 nel caso l’ISEE sia conforme ai requisiti. La Piattaforma Unica di riferimento è quella “Famiglie e studenti” disponibile alla pagina unica.istruzione.gov.it. Gli aspiranti beneficiari per accedere devono essere in possesso delle credenziali SPID, CIE, CNS e / o eIDAS. Dopo avere effettuato l’autenticazione, il genitore deve entrare nella sezione “Servizi” e successivamente in “Viaggi di istruzione”. È qui che si potrà compilare la domanda. Le procedure di verifica sono automatizzate.

Una volta approvata la richiesta, il bonus viene erogato tramite sconto sugli avvisi di pagamento relativi alle gite scolastiche o, in caso di viaggi già effettuati, mediante rimborso. È possibile usufruire del sussidio anche in caso di cambio di scuola. È necessario tuttavia in questo caso presentare una nuova richiesta.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

spot_img