venerdì | 21 Giugno | 2024
Zaira Conigliaro
Zaira Conigliaro
Ha 20 anni e studia Scienze della comunicazione con indirizzo Cultura Visuale, ha un debole per l’arte, la moda e il cinema. Da marzo scrive con passione per Be Sicily Mag, sognando una carriera nel giornalismo. Determinata e creativa, cerca costantemente di migliorare le sue abilità, trasmettendo emozioni attraverso le sue parole.

ultimi articoli

“Les pêcheurs de perles”, il capolavoro di Georges Bizet al Teatro Massimo di Palermo

Dopo 50 anni torna in scena al Teatro Massimo di Palermo la prima opera di Georges Bizet "Les pêcheurs de perles": appuntamento il 14 aprile 2024

Zaira Conigliaro
Zaira Conigliaro
Ha 20 anni e studia Scienze della comunicazione con indirizzo Cultura Visuale, ha un debole per l’arte, la moda e il cinema. Da marzo scrive con passione per Be Sicily Mag, sognando una carriera nel giornalismo. Determinata e creativa, cerca costantemente di migliorare le sue abilità, trasmettendo emozioni attraverso le sue parole.

Torna al teatro Massimo di Palermo dopo 50 anni “Les pêcheurs de perles” di Georges Bizet. L’opera farà nuovamente vibrare i cuori degli spettatori a partire dal 14 aprile, sotto la sapiente direzione del Maestro Gabriele Ferro. Lo spettacolo offre un’occasione unica per immergersi nell’atmosfera dell’opera lirica in lingua originale francese, scritta nel 1863 da Bizet su libretto di Michel Carré e Eugène Cormon. Presentata con un allestimento curato dall’Opéra National du Capitole di Toulouse e diretta dal talentuoso regista Thomas Lebrun, la produzione trasporta gli spettatori in Oriente tra palme, divinità indiane e notti stellate.

“Les pêcheurs de perles”, la trama e il cast

Il cast d’eccezione di “Les pêcheurs de perles” vede sul palco interpreti di talento come Dmitri Korchak e Matteo Falcier, entrambi nel ruolo del pescatore di perle Nadir, Federica Guida nel ruolo della sacerdotessa Leïla, Alessandro Luongo nel ruolo del capo villaggio Zurga e Ugo Guagliardo nel ruolo del sacerdote Nourabad. Un ensemble di artisti che promette di regalare al pubblico emozioni intense e coinvolgenti.

La trama ruota attorno a un triangolo amoroso tra Nadir, Zurga e Leïla, intrecciato da passioni, tradimenti e sacrifici. Le atmosfere esotiche e sensuali, unite alla musicalità dell’opera, rendono “Les pêcheurs de perles” una vera e propria esperienza per gli amanti della lirica. Con la direzione del Maestro Gabriele Ferro, un’icona nel panorama musicale internazionale, lo spettacolo promette di conquistare il pubblico con la sua bellezza e profondità emotiva.

Federica Guida ph Angelo Contorno - Be Sicily Mag
Federica Guida (Foto di Angelo Contorno)

Gli eventi collegati

Non solo spettacolo in occasione della prima di “Les pêcheurs de perles” al Teatro Massimo di Palermo, ma anche approfondimento: due appuntamenti speciali offrono al pubblico la possibilità di esplorare i segreti e le peculiarità dell’opera. Il 10 aprile, in Sala ONU, la scrittrice Beatrice Monroy e gli attori Gigi Borruso e Sabrina Petyx sveleranno i retroscena della scrittura del libretto. Mentre l’ 11 aprile, sempre in Sala ONU, il docente di Storia della Musica Lorenzo Mattei racconterà la genesi dell’opera.

Un evento da non perdere, che riporta in vita uno dei capolavori meno conosciuti ma più affascinanti del repertorio operistico. Per maggiori informazioni e prenotazioni, visitare il sito web del Teatro Massimo. L’opera sarà replicata fino al 21 aprile, offrendo molteplici opportunità per godere di questa straordinaria produzione.

Condividi questo articolo sui tuoi social...
-- Pubblicità --

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img