martedì | 28 Maggio | 2024
Zaira Conigliaro
Zaira Conigliaro
Ha 20 anni e studia Scienze della comunicazione con indirizzo Cultura Visuale, ha un debole per l’arte, la moda e il cinema. Da marzo scrive con passione per Be Sicily Mag, sognando una carriera nel giornalismo. Determinata e creativa, cerca costantemente di migliorare le sue abilità, trasmettendo emozioni attraverso le sue parole.

ultimi articoli

“Ombra Raccolta”: riflessioni artistiche tra luce e ombra, la mostra a Palermo

"Ombra raccolta", la mostra promossa dal Comune di Palermo si terrà dal 27 aprile al 27 giugno, al Martha - Music Art House Academy in Via Siracusa 32 a Palermo.

Zaira Conigliaro
Zaira Conigliaro
Ha 20 anni e studia Scienze della comunicazione con indirizzo Cultura Visuale, ha un debole per l’arte, la moda e il cinema. Da marzo scrive con passione per Be Sicily Mag, sognando una carriera nel giornalismo. Determinata e creativa, cerca costantemente di migliorare le sue abilità, trasmettendo emozioni attraverso le sue parole.

L’arte, nel suo costante dialogo con la poetica, si avventura nei territori dell’immaginazione, come una luce che si proietta nell’ombra, creando nuove prospettive e connessioni. L’esposizione “Ombra raccolta” trae ispirazione da un verso della poesia di Valerio Magrelli dal titolo “C’è silenzio tra una pagina e l’altra”, che apre le porte a un viaggio visivo e concettuale attraverso le opere di delle artiste Alessandra Calò e Rossella Palazzolo. La mostra è a cura di Vito Chiaramonte e Martina Martire. L’appuntamento è dal 27 Aprile al 27 Giugno al Martha – Music Art House Academy in Via Siracusa 32 a Palermo.

Ombra raccolta: luce come metafora dell’esistenza

L’ombra, con la sua natura ambivalente, diviene il fulcro attorno al quale ruotano le creazioni delle due artiste. Attraverso l’uso sapiente della luce e delle sue variazioni, queste opere esplorano il tema della trasformazione e della fragilità dell’essere umano, offrendo uno specchio attraverso il quale osservare la complessità della nostra esistenza. La raccolta dell’ombra diviene un gesto di cura e contemplazione, un’occasione per riscoprire e preservare le tracce del nostro passato e le sfumature della nostra interiorità. Le opere esposte ci invitano a riflettere sul significato più profondo dell’identità umana, esplorando il concetto di collezione non solo come atto materiale, ma anche come esperienza emotiva e spirituale.

La visione delle artiste

Attraverso la visione delle opere esposte, gli spettatori sono invitati a intraprendere un viaggio emozionale e concettuale attraverso le profondità dell’animo umano. Le creazioni di Alessandra Calò e Rossella Palazzolo si rivelano come finestre aperte su mondi interiori ricchi di suggestione e significato, offrendo agli osservatori un’opportunità unica di esplorare le molteplici sfaccettature della vita e dell’arte. Alessandra Calò trasforma l’ombra in una danza di luce e colore, invitando gli spettatori a lasciarsi trasportare dalle suggestioni del suo mondo fiabesco. Dall’altra parte, Rossella Palazzolo si fa custode delle ombre perdute, raccogliendole e dando loro nuova vita attraverso le sue creazioni, trasformando il concetto stesso di raccolta in un atto di rinascita e riscoperta.

In un mondo sempre più dominato dalla frenesia e dalla superficialità, l’esposizione “Ombra Raccolta” ci invita a rallentare il passo e ad immergerci nelle profondità dell’animo umano attraverso l’arte. Queste opere ci ricordano l’importanza di fermarci, riflettere e lasciarci trasportare dalle emozioni e dalle suggestioni dell’arte, offrendo una preziosa occasione di crescita e introspezione.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img