sabato | 25 Maggio | 2024
Giulia Fici
Giulia Fici
Studentessa in Scienze della Comunicazione a Unipa, scrive per BeSicily da marzo 2023. Specializzata nel settore degli eventi, moda, cinema e serie tv girate in Sicilia. Ama viaggiare, leggere e scrivere.

ultimi articoli

Strage di Portella della Ginestra: il memoriale il 1° maggio a Piana degli Albanesi

Le commemorazioni del 1° Maggio a Portella della Ginestra per i caduti nella strage del '47: un appuntamento annuale con cortei e musica

Giulia Fici
Giulia Fici
Studentessa in Scienze della Comunicazione a Unipa, scrive per BeSicily da marzo 2023. Specializzata nel settore degli eventi, moda, cinema e serie tv girate in Sicilia. Ama viaggiare, leggere e scrivere.

Portella della Ginestra, nei pressi di Piana degli Albanesi, nella giornata del 1° Maggio si unirà, come ogni anno, alla commemorazione dei caduti della strage del 1947. In programma ci sono il consueto corteo, un concerto dal vivo e interventi delle istituzioni.

Portella della Ginestra, la storia della strage del 1947

Portella della Ginestra è infatti nota per essere stata teatro, il 1º maggio 1947, della prima strage dell’Italia repubblicana, per mano di Salvatore Giuliano, bandito con una ricchissima carriera criminale, dal primo omicidio, nel 1943, di un carabiniere, fino all’entrata nell’Evis, braccio armato del movimento indipendentista siciliano, sciolto con la nascita dell’Autonomia Siciliana. La strage coinvolse più di cinquanta persone, con undici morti e circa una trentina di feriti.

Le vittime, contadini, si erano riuniti sul luogo per celebrare la Festa del Lavoro: la motivazione dietro la strage risiedeva, oltre che nella dichiarata avversione del bandito nei confronti dei comunisti, anche nella volontà di Cosa Nostra e delle forze reazionarie di non rompere i vecchi equilibri nel nuovo quadro politico e istituzionale a seguito della seconda guerra mondiale.

Portella della Ginestra oggi: l’iniziativa del 1° Maggio

Sul luogo della strage di Portella della Ginestra ora sorge un Memoriale (Përmendorja), opera dell’artista Ettore de Conciliis, che il 1° Maggio ospiterà la manifestazione, organizzata da Cgil Palermo e FP Cgil, dal titolo “Pace. Costituzione. Diritti”.

Le commemorazioni inizieranno alle 8.30 dal cimitero di Piana degli Albanesi, per poi procedere con il raduno, alle 9.30, presso la Casa del Popolo di Piana. Il corteo, preceduto dalla banda di Mezzojuso “Giuseppe Petta”, partirà intorno alle 10 per raggiungere il pianoro di Portella memoriale della strage, che giungerà al Sasso di Barbato, dove interverranno, per celebrare le vittime, Maria Modica, responsabile della Camera del Lavoro di Piana degli Albanesi, Mario Ridulfo, segretario generale Cgil Palermo e Serena Sorrentino, segretaria generale Fp Cgil nazionale.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img