venerdì | 21 Giugno | 2024
MARCO PETROLITO
MARCO PETROLITO
A contraddistinguermi è la passione per la musica e l'arte. Ma amo anche viaggiare ed il buon cibo. E vivo di sport. Giornalista da quasi 20 anni per provare a raccontare e a trasmettere, con la scrittura, le emozioni legate al mio mondo.

ultimi articoli

L’emigrazione e le lettere dall’America negli “Studi storici siciliani”: l’iniziativa a Canicattini Bagni

Saranno presentati sabato 1 giugno, alle 18, nei locali del museo “Tempo” di Canicattini Bagni, in provincia di Siracusa, gli “Studi storici siciliani” legati al fenomeno dell'emigrazione

MARCO PETROLITO
MARCO PETROLITO
A contraddistinguermi è la passione per la musica e l'arte. Ma amo anche viaggiare ed il buon cibo. E vivo di sport. Giornalista da quasi 20 anni per provare a raccontare e a trasmettere, con la scrittura, le emozioni legate al mio mondo.

Capire come si svolgeva la vita di chi andava via lasciando tutto e tutti per andare alla ricerca di un futuro migliore per sé e per la propria famiglia, che, quasi sempre, restava a migliaia di chilometri di distanza in un’epoca dove l’unico modo per comunicare erano le lettere. Saranno presentati sabato 1 giugno, alle 18, nei locali del museo “Tempo” di Canicattini Bagni, in provincia di Siracusa, gli “Studi storici siciliani” legati alla trimestrale di storia della Sicilia moderna e contemporanea, e, soprattutto, i saggi sulla storia dell’emigrazione canicattinese in America. Fenomeno, questo, che coinvolse molti centri della Sicilia tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900. 

Le iniziative legate al turismo di radice degli “Studi storici siciliani”

L’evento degli “Studi storici siciliani” ha l’obiettivo di dare impulso agli studi storici legati alla Sicilia per sviluppare una storiografia a partire dalla ricerca delle fonti documentarie negli archivi e nelle cosiddette carte di famiglia. Elementi, questi ultimi, che nelle realtà locali (ma non solo) sono fondamentali e vanno considerati come una nuova frontiera del turismo, il cosiddetto “turismo di radice”. Proprio il 2024, tra l’altro, è stato promosso dal Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale come l’Anno delle radici italiane con tante iniziative legate a tale ricorrenza.

Il programma dell’evento

L’incontro, oltre al primo cittadino di Canicattini, Paolo Amenta, all’assessore alla Cultura Sebastiano Gazzara e al presidente del museo del Tessuto, dell’Emigrante e della medicina Popolare, Paolino Uccello, vedrà la partecipazione di vari docenti universitari oltre ai rappresentanti del Comitato scientifico degli studi storici siciliani fra cui Marcello Saija dell’Università di Palermo, lo storico Gero Difrancesco, Giuseppe Astuto dell’Università di Catania e Salvatore Santuccio, presidente della Società Siracusana di Storia Patria.

L’evento vedrà, come da programma, lo svolgimento di diverse iniziative: dalla presentazione di alcuni saggi sull’emigrazione, fenomeno storico che, come detto, in quell’epoca coinvolse moltissime persone, alla piece teatrale “Cara Titina… ti farò sapere” a cura di Marcello Saija e interpretata da Tanino Golino e Giusy Mara Ricupero, per finire con la lettura scenica delle lettere degli emigranti. La serata, poi, verrà conclusa con un’originale degustazione del pasto dell’emigrante “…ti raccomando di mangiare e bere e starti contenta” di Anna Fiore

I saggi sveleranno una serie di storie uniche: la realtà vissuta da chi era costretto a lasciare la terra d’origine per andare incontro ad una nuova vita ricca d’incognite, che poi avrebbe regalato anche tante gioie, successi e soddisfazioni. Si comincerà col saggio proposto da Salvatore Petruzzelli, “Gozzo, tre generazioni di musicisti e la storia del trombettista Conrad J.”, per poi passare alla trattazione di Loredana Amenta “Ricerche d’archivio e fonti epistolari per la comprensione del fenomeno migratorio canicattinese” e concludere con quella di Cettina Uccello, “Ti farò sapere… Il carteggio Sbriglio e la storia di un canicattinese di successo”. 

Condividi questo articolo sui tuoi social...
-- Pubblicità --

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img