lunedì | 27 Maggio | 2024
Salvo Stuto
Salvo Stuto
Per lavoro parlo e scrivo "assai". Su BE SicilyMag racconto la sicilianitudine in tutte le sue sfaccettature. Redattore del Quotidiano di Sicilia, prima Servizio Pubblico di Michele Santoro. Ho collaborato con Pagella Politica. Classe 1998, laureato in Giornalismo.

ultimi articoli

“MineoMaggio culturale”, gli eventi a tema sicilianitudine: dalla Preistoria all’Antimafia

"MineoMaggio culturale" prende il via domenica 5 e andrà avanti fino a domenica 19: tutte le iniziative a tema Medioevo, tradizione e sicilianitudine

Salvo Stuto
Salvo Stuto
Per lavoro parlo e scrivo "assai". Su BE SicilyMag racconto la sicilianitudine in tutte le sue sfaccettature. Redattore del Quotidiano di Sicilia, prima Servizio Pubblico di Michele Santoro. Ho collaborato con Pagella Politica. Classe 1998, laureato in Giornalismo.

Mineo, in provincia di Catania, ha una tradizione millenaria che tocca tutte le epoche storiche e in questo territorio sono rinvenibili dei resti visibili: documenti, storie, racconti, monumenti, edifici, ritrovamenti archeologici e così via. È per questo che il Comune ha deciso di dedicare il mese di Maggio 2024 alla Cultura, proponendo iniziative di carattere sociale, economico e culturale volte al rafforzamento della coesione sociale della cittadina. L’iniziativa è stata denominata “MineoMaggio culturale: Medioevo, tradizione e sicilianitudine”.

“MineoMaggio culturale”: cos’è

“MineoMaggio culturale: Medioevo, tradizione e sicilianitudine” è un evento che prevede varie iniziative espositive di carattere sociale aperte al pubblico con l’obiettivo di far conoscere, riscoprire antiche tradizioni e nuove voci culturali e sensibilizzare l’opinione pubblica su tematiche di rilevanza nazionale e internazionale in chiave sicula. La peculiarità è quella di contenere manifestazioni diverse tra loro ma tutte legate da un filo conduttore: quello della sicilianitudine. Passeggiate immersi nella natura incontaminata del nostro territorio, percorsi escursionistici in bicicletta o vere e proprie gare di ciclismo, presentazione di libri, dibattiti, musei aperti, spettacoli di strada ed esibizioni cavalleresche.

La chiave di lettura di questa iniziativa è da ricercare nella triade: Medioevo, Tradizione e Sicilianitudine. Il primo perché, spesso in maniera inconsapevole, è un forte simbolo identitario di comunità come quella del paese di Mineo. Ad esempio, la topologia e la conformità di questo territorio sono un valore aggiunto per il turismo. L’assetto viario del paese, infatti, è tipicamente medievale e questo luogo è ricco di tradizioni che toccano molteplici aspetti culturali: dalla scrittura, ai monumenti, alle opere, gli autori e altri personaggi illustri che hanno reso questi luoghi ricchi di saperi e tradizioni con il potenziale per attirare turisti, guide, informazione.

“Poi ci sono la tradizione e la sicilianitudine. Rileggere, proprio attraverso le tradizioni culturali, il folklore e i colori della Sicilia, il concetto che lo scrittore siciliano Leonardo Sciascia diede ad esempio ne “Il giorno della Civetta”. Un odi et amo, un conflitto che parte da sentimenti contraddittori per una terra contraddittoria; un conflitto che cerca di esaurirsi nella scrittura, senza mai risolversi”, ha affermato l’assessore alla Cultura, Alessandra Lira.

mineo maggio 4 - Be Sicily Mag

Per questo dal 5 maggio e fino alla fine del mese sarà possibile scoprire le bellezze di Mineo. Ecco le principali iniziative:

Granfondo Colli Eolici, escursione tra i graffiti della preistoria e musei aperti al pubblico

Usi inizia con una domenica all’insegna dello sport: domenica 5 maggio, dalla Piazza Ludovico Buglio di Mineo – in provincia di Catania – partirà la 18ª edizione della Granfondo Colli Eolici. L’evento è suddiviso in due percorsi: il primo che prevede una vera e propria gara di ciclismo e il secondo che è più escursionistico, per attraversare i sentieri sterrati dei colli che circondano il paese. In particolare, i percorsi della 18ª edizione della granfondo saranno: gran fondo km 45 dislivello metri 1450 complessivi, escursionistico o corto km 30 dislivello 900 metri complessivi. Il ritrovo avverrà dalle ore 7 alle 9 in Piazza Buglio mentre la partenza si terrà alle 9:30.

In contemporanea, partirà anche la camminata organizzata dall’associazione “Scurpiddu” dal titolo “Un salto nella preistoria. Tra i graffiti di Caratabia”. Un percorso lungo 7 chilometri e mezzo in linea su sentieri, strade sterrate e asfaltate. L’escursione durerà 7 ore (dalle ore 9:00 alle 16:00). Durante la camminata sarà possibile ammirare i graffiti di epoca preistorica immergendosi all’interno degli ambienti rupestri che si trovano a pochi chilometri da Mineo, nel parco archeologico Grotte dei Caratabia.

Per accogliere i turisti e le famiglie provenienti dalla provincia di Catania, inoltre, la mattina (dalle 9:00 alle 13:00) apriranno anche la Casa Museo “Luigi Capuana” e il Museo Civico “Corrado Tamburino Merlini”.

Da “La Notte dell’Antimafia” alla Notte medievale

“Eventi come lo spettacolo medievale del 18 e il 19 maggio hanno carattere di importanza anche economica per il nostro Comune. L’obiettivo è quello di portare il turismo delle grandi località di massa a quelle più remote, che nascondono meraviglie sconosciute ai più e incontaminate. Come ha dichiarato in una delle sue apparizioni il direttore delle Guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa infatti “il futuro è nei piccoli centri”. Così l’assessore alla Cultura, Alessandra Lira, anticipa l’evento che si terrà il secondo weekend del mese.

Al Bivio di Mineo, in contrada Fondacaccio, si potrà fare un tuffo nel passato, assistendo a rievocazioni medievali, giochi di strada, esibizioni cavalleresche, mangiafuoco. Inoltre, sabato 18 maggio, dalle 22:00, ci sarà anche il Djset per poter ballare tutta la notte.

Domenica 19 maggio, invece, sarà possibile assistere agli spettacoli della Compagnia Joculares: verticalismo, giocoleria, funambolismo con Daniele Sardella nei panni di un paggio rinascimentale chiamato Ludovico Dimezzato; e poi Kami, lo spettacolo con il fuoco e la danza contemporanea eseguito dagli artisti Valerio Sardella, Simona Fichera e Martina Certo.

Sempre sabato 18 maggio alle ore 18:00 presso il Circolo di Cultura “Luigi Capuana” (Piazza Ludovico Buglio), ci sarà la presentazione del libro “La Notte dell’Antimafia” con ospite Lucio Luca, autore del romanzo e giornalista di Repubblica. Un’opera ancorata alla realtà che racconta fatti veri e incredibili accaduti in Sicilia e che in parte racchiude anche il concetto della sicilianitudine.

Il programma di “MineoMaggio culturale”

DOMENICA 05 MAGGIO:

  • Dalle ore 9:30 18^ Edizione Granfondo Colli eolici, Piazza Buglio, Mineo (CT).

Per info: cell. +39 3333680241 o visita il sito: https://gcamineo.webnode.it/a13o-gf-colli-eolici-2018/

  • Dalle ore 9:00 alle 13:00 apertura Musei: Casa Museo “Luigi Capuana” e Museo Civico “Corrado Tamburino Merlini”.

Per info: tel. 0933 983056 o visita il sito https://www.casamuseoluigicapuana.it/;

  • Ore 9:00 – 16:00 camminata organizzata Associazione “Scurpiddu”: “Un salto nella preistoria. Tra i graffiti di Caratabia” (Escursione a Caratabia).

Per costi e prenotazioni: cell. +39 3401540938

SABATO 18 MAGGIO:

  • Ore 18:00 presentazione del libro “La Notte dell’antimafia” di Lucio Luca (Giornalista di Repubblica) presso il Circolo di Cultura “Luigi Capuana”, Piazza Buglio, Mineo (CT).

Per info: +39 333 93 27 901

  • SABATO 18 e DOMENICA 19 MAGGIO: Evento Medievale presso Bivio di Mineo (C.da Fondacaccio).

“Vi aspettiamo a Mineo, siamo pronti ad accogliervi calorosamente”, ha concluso l’assessore Alessandra Lira.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img