giovedì | 20 Giugno | 2024
Silvia De Luca
Silvia De Luca
Formatasi tra Palermo e Tunisi, è laureata in Comunicazione pubblicitaria all'Università degli Studi di Palermo. La sua passione per il cinema e l’arte ha trovato spazio all'interno della redazione di BE Sicily Mag, con la quale è scoccato l’amore a prima vista nel marzo del 2024. Da allora avete letto le sue parole sul sito web di BE.

ultimi articoli

Giornata Mondiale delle Api, sapevi che esiste una specie siciliana? Ecco 3 modi per salvarle

Giornata mondiale delle api, le curiosità su questi insetti e 3 consigli su come salvarle dal cambiamento climatico

Silvia De Luca
Silvia De Luca
Formatasi tra Palermo e Tunisi, è laureata in Comunicazione pubblicitaria all'Università degli Studi di Palermo. La sua passione per il cinema e l’arte ha trovato spazio all'interno della redazione di BE Sicily Mag, con la quale è scoccato l’amore a prima vista nel marzo del 2024. Da allora avete letto le sue parole sul sito web di BE.

Ogni anno il 20 maggio ricorre la Giornata Mondiale delle Api. La scelta della data, definita nel 2017, non è affatto casuale. È in questo giorno, infatti, che nacque l’apicoltore sloveno Anton Janša (1734-1773), pioniere nelle tecniche di allevamento delle api. Non sono poche le curiosità attorno a questi speciali insetti che quotidianamente producono il miele.

Non tutti, ad esempio, sanno che esiste una specie tipicamente siciliana: l’Apis mellifera siciliana, che si trova naturalmente a Palermo e a Trapani. Si differenzia per il suo colore scuro e per la dimensione delle ali più piccole, inoltre ha i peli del torace e dell’addome giallastri

Perché si celebra la Giornata Mondiale delle Api?

La Giornata Mondiale delle Api, oggi più che mai, è di fondamentale importanza. A causa del cambiamento climatico che compromette gli habitat naturali, l’utilizzo di pesticidi e la propagazione di nuovi parassiti e malattie delle api, si sta assistendo infatti ad rapido declino delle colonie di api di tutto il mondo. Ma senza api e gli altri insetti impollinatori, come farfalle e bombi, moltissime varietà di piante smetterebbero di esistere e anche il nostro regime alimentare sarebbe costretto a cambiare notevolmente.

Giornata Mondiale delle Api: 3 modi per salvarle

La Giornata Mondiale delle Api ci aiuta ad avere una maggiore conoscenza di questi piccoli insetti, senza i quali la vita sulla Terra sarebbe fin troppo diversa e difficile. Ma anche a condividere piccoli gesti che ognuno di noi può compiere per per aiutare i piccoli insetti che ogni giorno volano nei nostri giardini o fuori dalla nostre finestre. Eccone alcuni:

Piantare i fiori preferiti delle api

Lavanda, verbena, calenduletulipani e margherite sono i fiori preferiti dalla api perché producono più polline e di conseguenza per loro sarà più semplice da raggiungere. Il degrado degli habitat, attraverso l’eliminazione prati, giardini e boschi per favorire l’agricoltura intensiva, infatti, è una delle principali cause di morte delle api. Ecco perché la Giornata Mondiale delle Api è un’ottima occasione per ricordarci di dare spazio, anche piccolo, agli insetti impollinatori. Non serve avere un giardino, basta piantare dei fiori in un vaso e lasciarlo sul terrazzo o sul balcone di casa.

Costruire un rifugio per le api

In occasione della Giornata Mondiale delle Api, è una buona idea dedicare qualche ora del nostro tempo libero alla creazione di una piscina o di un rifugio per api. Basteranno dei rami secchi o dei vecchi contenitori di legno per creare dei piccoli rifugi per api, così da salvarle dalle temperature troppo alte o dalle basse. È consigliato posizionarle in un luogo esposto al sole, ma riparato dal vento. Chi, invece, ha più spazio a disposizione potrebbe cimentarsi anche nella realizzazione di una piscina per api, un luogo sicuro e permettere alle api di abbeverarsi. Sarà sufficiente un piattino pieno d’acqua o una ciotola non molto profonda con con dei sassi o un pezzo di legno che permetta alle api di trovare un luogo di ristoro.

Mangiare miele locale e cibo biologico

L’agricoltura intensiva è un altro motivo di sofferenze per gli insetti impollinatori. Ecco perché, in occasione della Giornata Mondiale delle Api, è importante ricordare come anche solo acquistare miele biologico e prodotti locali sia sufficiente per aiutare le apicolture e sostenere l’ambiente e le persone che coltivano ortofrutta nel pieno rispetto della biodiversità.

Condividi questo articolo sui tuoi social...
-- Pubblicità --

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img