venerdì | 21 Giugno | 2024
MARCO PETROLITO
MARCO PETROLITO
A contraddistinguermi è la passione per la musica e l'arte. Ma amo anche viaggiare ed il buon cibo. E vivo di sport. Giornalista da quasi 20 anni per provare a raccontare e a trasmettere, con la scrittura, le emozioni legate al mio mondo.

ultimi articoli

Ortigia a misura d’uomo: a Siracusa la rivoluzione della mobilità per dire “addio” alle auto

Ortigia cambia volto, diventando sempre più pedonale: più aree parcheggio e nuove tratte dei bus per incentivare turisti e residenti a visitarla a piedi

MARCO PETROLITO
MARCO PETROLITO
A contraddistinguermi è la passione per la musica e l'arte. Ma amo anche viaggiare ed il buon cibo. E vivo di sport. Giornalista da quasi 20 anni per provare a raccontare e a trasmettere, con la scrittura, le emozioni legate al mio mondo.

Ortigia cambia volto, muovendosi pian piano verso una decisa pedonalizzazione. Una trasformazione che passa attraverso l’apertura e l’utilizzo dei parcheggi di via Elorina, nella zona sud della città, e di quello di via Von Platen, più a nord, ma anche dall’attivazione di vari bus delle nuove linee urbane il piano di mobilità. Stanno per essere attivati anche i nuovi mezzi elettrici che ogni 10 minuti di giorno (dalle 7 alle 23) ed ogni 20 minuti di notte (dalle 23 alle 7 del mattino) consentiranno di snellire il traffico veicolare e ridurre progressivamente i posti auto nel centro storico. E proprio negli ultimi due giorni sono apparsi, a partire dalla zona del passeggio Adorno, i primi “paletti” che impediranno la sosta a ridosso del lungomare mentre in piazza delle Poste le strisce bianche potrebbero presto trasformarsi in degli stalli riservati. 

A Ortigia aree dedicate ai parcheggi gratuiti nei fine settimana

I parcheggi gratuiti, come ha reso noto il sindaco della città siracusana, Francesco Italia, saranno intanto attivi solo nelle giornate di venerdì, sabato e domenica e fino al prossimo 30 settembre. Lasciando le auto al di fuori del centro si potrà usufruire delle navette della Sais, l’azienda che da meno di un anno ha preso il posto dell’Ast nella gestione del trasporto pubblico, per poter raggiungere Ortigia in pochi minuti grazie alle corsie riservate ai bus ed evitare così lunghe file e attese ai parcheggi. Il servizio, almeno per quest’anno, è stato attivato in via sperimentale ma palesa la linea adottata negli ultimi tempi dall’amministrazione comunale per rendere la città sempre più a misura d’uomo.

Le navette

Le navette del parcheggio “Elorina” saranno dunque attive tutti i giorni, ed ogni 10 minuti, a partire dalle 18 e fino alle 2 passando da via Bengasi, via Rodi e corso Umberto. Dal parcheggio “Von Platen”, invece, sempre dalle 18 alle 2, si passerà attraverso viale Teocrito, corso Gelone, via Catania, via Tripoli, via Bengasi, via Rodi e via Malta per arrivare sempre a corso Umberto. I biglietti, per chi non possiede un abbonamento, saranno acquistabili per le corse singole e costeranno 1,20 euro mentre quelli giornalieri costeranno 3 euro.

La nuova navetta “turistica” circolare sarà attiva dalle 17 alle 23,30, partirà ogni 50 minuti ed avrà lo stesso prezzo del biglietto dei bus che partiranno dai parcheggi. In questa fase iniziale sarà fruibile fino al 31 luglio. Coinvolgerà varie zona cittadine, dal teatro a via Romagnoli, via Von Platen, viale Cadorna, piazza Euripide, via Epicarmo, via Ierone II, viq Agatocle, via Diaz, via Catania, via Bengasi, via Rodi, via Malta, il ponte Santa Lucia, corso Matteotti, via delle Maestranze, la zona del lungomare, il ponte Umbertino e via Regina Margherita.

Le info sui bus in un’app dedicata

A proposito di mobilità, intanto, il trasporto pubblico della città è stato recentemente dotato di un’app e di un sistema di infomobilità a supporto dei passeggeri. I due nuovi strumenti digitali, già attivi attraverso il sito dell’azienda di trasporto, sono stati implementati con dei qr code che permettono, davanti a tutte le fermate, di utilizzare i servizi messi a disposizione degli utenti per avere le informazioni in tempo reale e potersi muovere agevolmente in città con i mezzi pubblici. Un primo passo, questo, verso un sistema sicuramente più utile e innovativo rispetto al passato e che mira a far sì che i mezzi pubblici ed il loro utilizzo possano entrare a far parte della cultura e del modo di vivere la città, sia da parte dei turisti che dei cittadini. 

Condividi questo articolo sui tuoi social...
-- Pubblicità --

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img