giovedì | 18 Luglio | 2024
Zaira Conigliaro
Zaira Conigliaro
Ha 20 anni e studia Scienze della comunicazione con indirizzo Cultura Visuale, ha un debole per l’arte, la moda e il cinema. Da marzo scrive con passione per Be Sicily Mag, sognando una carriera nel giornalismo. Determinata e creativa, cerca costantemente di migliorare le sue abilità, trasmettendo emozioni attraverso le sue parole.

ultimi articoli

Trapani candidata a Città Creativa Unesco per la Gastronomia: cos’è il riconoscimento

Trapani mira a valorizzare il patrimonio enogastronomico della provincia con la candidatura a Città Creativa Unesco per la Gastronomia

Zaira Conigliaro
Zaira Conigliaro
Ha 20 anni e studia Scienze della comunicazione con indirizzo Cultura Visuale, ha un debole per l’arte, la moda e il cinema. Da marzo scrive con passione per Be Sicily Mag, sognando una carriera nel giornalismo. Determinata e creativa, cerca costantemente di migliorare le sue abilità, trasmettendo emozioni attraverso le sue parole.

La città di Trapani ha intrapreso un percorso ambizioso con la candidatura a Città Creativa Unesco per la Gastronomia. Questa iniziativa, promossa dal Distretto Turistico della Sicilia Occidentale, mira a valorizzare il patrimonio enogastronomico della provincia, unico nel suo genere. Con il supporto delle istituzioni locali, associazioni di settore e operatori turistici, il progetto ha già suscitato grande interesse e partecipazione.

Trapani prima città del sud Italia nel network UNESCO?

Attualmente, le città italiane che hanno ottenuto il riconoscimento Unesco per la Gastronomia sono Parma, Alba e Bergamo. Se Trapani riuscirà nell’intento, sarà la prima città del Sud Italia a entrare nel prestigioso network. Questo non solo accrescerebbe la visibilità internazionale della città, ma porterebbe anche nuove opportunità di sviluppo economico, sociale e culturale per tutto il territorio trapanese.

La candidatura di Trapani si fonda sui valori promossi dall’Unesco e allineati con l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. L’obiettivo principale è creare un modello di sviluppo che tuteli e valorizzi il patrimonio enogastronomico locale, promuovendo al contempo la crescita sociale ed economica della comunità.

Città Creativa Unesco per la Gastronomia

Rosalia D’Alì, presidente del Distretto della Sicilia Occidentale, ha dichiarato: “L’obiettivo è ambizioso, ma siamo consapevoli delle potenzialità del nostro territorio. Il progetto ha riscosso grande entusiasmo e la sfida è già partita. È fondamentale che tutti gli attori del territorio collaborino per raggiungere questo importante traguardo”.

Coordinazione e prospettive future per la candidatura a Città Creativa Unesco per la Gastronomia

Il progetto sarà coordinato da Cristiano Casa di PA Studio, già assessore al Comune di Parma e figura chiave nella candidatura della città emiliana a Città Creativa per la Gastronomia Unesco. Gli amministratori comunali di Trapani saranno fortemente impegnati nel dare il loro contributo per l’ottenimento del riconoscimento, considerato un salto in avanti in termini di visibilità e credibilità per la provincia sia a livello nazionale che internazionale.

Città Creativa Unesco per la Gastronomia

La candidatura di Trapani a Città Creativa Unesco per la Gastronomia è un progetto che guarda al futuro con ottimismo, basato su una solida collaborazione tra tutti gli attori del territorio. Con il sostegno delle istituzioni e della comunità, la città punta a diventare un faro di eccellenza enogastronomica, riconosciuto a livello globale.

Condividi questo articolo sui tuoi social...
-- Pubblicità --

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img