mercoledì | 24 Aprile | 2024

ultimi articoli

Simone Belli firma il matrimonio di Salvo Schiavo e Alessio Bellavia

Non solo un matrimonio ma un vero e proprio evento: ecco l’idea dietro la celebrazione dell’amore tra Salvo Schiavo, noto architetto palermitano, e Alessio Bellavia, in un party organizzato da Simone Belli alla Cavallerizza di Palermo domenica scorsa. Una sorpresa a 360 gradi, sia per gli ospiti che per gli sposi, arrivati nella splendida location bendati, e all’oscuro di ogni dettaglio. 

Simone Belli: “Ogni aspetto curato nei dettagli”

“Ho pensato il tutto così che non solo gli sposi, ma tutti gli ospiti vivessero un viaggio introspettivo durante la festa” – spiega Belli -, make up artist amatissimo dalle celebrity, ma anche project manager:“preferisco definirmi così piuttosto che wedding planner, perché non organizzo dei matrimoni improntati ad uno stile troppo classico, cerco invece di creare dei veri e propri viaggi”.

Ogni aspetto è stato curato nei minimi dettagli, e soprattutto, -continua Belli – , “sono stato ispirato, come in ogni evento che curo, dai protagonisti della serata: dalla scelta dell’abito, per entrambi un YSL, ai momenti di sorpresa durante la festa, ed anche alla scelta della bomboniera, un cofanetto in cioccolato realizzato dalla Pasticceria Dantoni di Roma e contenente una piccola teca in plexiglass e legno da poter riutilizzare, ho cercato di essere in linea con le personalità di Salvo ed Alessio”.

Dando voce a un estro che non si discosta mai dall’eleganza Simone Belli ha dato vita ad una serata indimenticabile: il buio iniziale ad accogliere gli ospiti in una Cavallerizza riarredata per l’evento con statue umane, le immancabili luminarie in onore dello stile siciliano, neve e fuoco…

“Ritrovarsi lì, al buio, con le piume che cadono dal tetto e ti sfiorano, indossando delle maschere create da noi e con la musica tantrica in sottofondo: è così che è iniziato il viaggio, per tutti, dentro sé stessi” – continua – ; per poi procedere alla scoperta degli interni: il rosso a rappresentare la passione, il fumo intorno, così da addentrarsi ancor di più nell’intimo e nella parte più profonda di sé. Qui il primo momento di sorpresa: la presenza del più grande sensitivo italiano, Corrado Belli, con cui ognuno, con un tempo prestabilito, aveva la possibilità di dialogare sul futuro, provando a fare chiarezza sulle proprie incertezze. 

A seguire la proiezione del momento del grande sì dei due sposiavvenuto con pochi intimi. Al suo termine ripiomba il buio sulle parole di una delle più belle poesie di Alda Merini, raccontate dal talentuoso doppiatore italiano Stefano Macchi. Ma la festa vera e propria inizia dopo, quando seguendo una pioggia di piume bianche gli sposi arrivano alla meravigliosa torta, dalla quale esce e dà il via ad un drag show La Diamond, regina delle Drag Queen italiane. Da qui si anima la pista da ballo grazie alle dj milanesi Vanille e Lady Violet, “durante il party più volte gli invitati si sono avvicinati a me e mi hanno raccontato il loro stato d’animo, spiegandomi che stavano vivendo un vero e proprio viaggio introspettivo”, – conclude Belli -, “e questo era il mio più grande obiettivo”.

Un racconto atipico sull’amore, non solo per gli altri, ma anche per sé stessi.

Giulia Fici

Se questo contenuto ti è piaciuto, segui il nostro blog o i nostri canali social: FacebookInstagram

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img