spot_img
venerdì | 23 Febbraio | 2024

ultimi articoli

La cucina del Sud e il Lambrusco. Un abbinamento da provare. Il tour enogastronomico e la tappa al ristorante Limu di Bagheria

Il Lambrusco e la sua vivace anima conviviale arriva al Sud e incontra a cucina siciliana. Dopo le precedenti tappe a Polignano a Mare, Sorrento, Matera e Cagliari, il tour “Il Lambrusco e la cucina del Sud”, organizzato in collaborazione con il Gambero Rosso e nato come viaggio d’incontro tra le bollicine d’Emilia e i sapori mediterranei, ha fatto tappa anche a Bagheria, in provincia di Palermo, per una cena degustazione presso il ristorante Limu. L’evento è stata un’occasione di dialogo con la cucina dello chef Nino Ferreri, per evidenziare le diverse espressioni del Lambrusco che nel calice spaziano dal rubino brillante al rosa e che possono essere abbinate a preparazioni diverse, senza limitarsi solo al territorio emiliano.  

Nel corso dell’appuntamento sono stati degustati otto vini Lambrusco di tre diverse denominazioni: Cantina Zucchi – “Silvia Zucchi – Metodo Classico” e “ Silvia Zucchi – Purezza” Lambrusco di Sorbara DOC; Casali Viticultori – “Pra di Bosso” e “Pra di Bosso Noir” Lambrusco Reggiano DOC, 
Venturini Baldini – “Cadelvento Rosé” e “Rubino del Cerro” Lambrusco Reggiano DOC, Cantina Settecani – “Divino” e “Vini del Re”, Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOC. 

I produttori delle cantine presenti, insieme ai referenti del Consorzio Tutela Lambrusco, hanno mostrato ai partecipanti le principali caratteristiche di ogni etichetta sottolineando non solo i sapori e i profumi ma anche i diversi abbinamenti presentati. Dal pesce azzurro come capone e sgombro, impreziosito dai sapori mediterranei come agrumi e finocchio, al coniglio con tartufo e tortello di pasta fresca, i diversi Lambruschi sono stati abbinati con soddisfazione alle originali preparazioni dello chef Nino Ferreri.

Anche questa tappa ha rappresentato per noi un momento significativo di incontro– spiega Giacomo Savorini, direttore del Consorzio Tutela LambruscoIl tour nato in collaborazione con il Gambero Rosso, ha l’obiettivo di far scoprire ed esaltare tutte le potenzialità delle bollicine Lambrusco, ancora per molti poco conosciute. Questi vini, infatti, sono capaci di abbinarsi a tantissime preparazioni diverse e in questi anni ne abbiamo esplorate diverse tipologie: dalla cucina etnica a quella Mediterranea, con ingredienti come pesce, carne e formaggi. A Palermo – prosegue – abbiamo portato tre differenti denominazioni: il Reggiano DOC, il Lambrusco di Sorbara DOC e il Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOC. Un’occasione ulteriore per evidenziare come le varie espressioni delle nostre bollicine siano in grado, con la loro versatilità, di esaltare sapori anche molto diversi, come gli splendidi piatti proposti dall’aperitivo al dessert dallo chef Nino Ferreri”.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

Latest Posts

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img