spot_img
venerdì | 23 Febbraio | 2024

ultimi articoli

I mercatini di Natale in Sicilia. Ecco dove trovarli.

Si avvicina il Natale e diventa piacevole fare shopping tra le colorate bancarelle dei mercatini natalizi, disseminati tra le vie e le piazze delle principali città siciliane. Negli stand all’aperto, visitabili grazie alle condizioni meteo ancora favorevoli, si trovano tante chicche e doni originali e a prezzi accessibili, da mettere sotto l’Albero. Da Palermo a Siracusa, sono numerose le iniziative che rendono sempre più magiche le passeggiate festive.

Palermo 

Nel capoluogo siciliano, è stata decisa ieri una mini-rivoluzione delle bancarelle d’autore in centro. 

Su impulso del sindaco Roberto Lagalla e rispondendo alle numerose richieste di intervento del comitato Piazzale Ungheria, è stato avviato un complessivo progetto di recupero di piazzetta Mariano Stabile e dei portici di Piazzale Ungheria. Già l’Ufficio del centro storico sta procedendo a un progetto di recupero delle parti degradate e pericolanti del porticato di piazzetta Mariano Stabile e, successivamente, dei portici di piazzale Ungheria.   Nell’immediato, e per dare risposte anche agli acquirenti e ai turisti che numerosi affolleranno il centro, verrà realizzata dal Comune di Palermo insieme a tutte le associazioni di categoria dell’artigianato, Confartigianato, CNA, Confesercenti, Sicilianissimo, Alab e Artigianando con Nino Parrucca, una grande “cittadella dell’artigianato” a partire da dicembre che coinvolgerà una parte di via Magliocco, senza occuparla interamente per consentire ai negozi e alle attività di ristorazione di non essere ostruiti, piazzetta Flaccovio, una parte di piazzale Ungheria (a partire dai portici di via Ruggero Settimo) e piazzetta Mariano Stabile con stand espositivi, addobbi, arredi floreali e illuminazioni, compreso un piccolo spazio destinato ad eventi musicali e culturali, da svolgere anche in collaborazione con il Comitato Piazzale Ungheria, già molto attivo per l’animazione culturale dell’area.  L’Amat, la polizia municipale, la Rap e l’Amg e altri soggetti, saranno coinvolti per garantire sicurezza, pulizia e illuminazione adeguata dell’area in modo da renderla attrattiva per i cittadini e i turisti che vogliano godere della bellezza dell’artigianato storico e innovativo che sarà esposto nella cittadella. 
“La rinascita di Piazzale Ungheria è sempre stata una mia priorità – dichiara il sindaco Lagalla – e per realizzarla ho ritenuto indispensabile costruire una efficace sinergia tra i diversi portatori di interesse dell’area. Per questo, ho dato indirizzo agli assessori Maurizio Carta e Giuliano Forzinetti di lavorare insieme al Comitato Piazzale Ungheria, alla VI Commissione Consiliare, alla VIII Circoscrizione e alle associazioni di categoria dell’artigianato per definire un piano d’azione congiunto che, in occasione delle manifestazioni natalizie, possa rianimare la bellissima area di piazzale Ungheria per renderla una delle attrazioni dello shopping natalizio”.  Insomma, via libera a 90 stand, le tradizionali casette di legno, che saranno aperte fino all’Epifania anche di sera e  sabato e domenica fino alla mezzanotte per la gioia di visitatori e turisti. 
“Il recupero di Piazzale Ungheria è una priorità congiunta dell’assessorato alla rigenerazione urbana e dell’assessorato alle attività produttive – dichiarano l’assessore Maurizio Carta e l’assessore Giuliano Forzinetti – poiché si tratta di riportare agli originali fasti una delle aree più belle e centrali della città,. In sinergia con la Cittadella dell’Artigianato per le festività natalizie, successivamente, si utilizzerà il bellissimo progetto di recupero proposto dal Comitato Piazzale Ungheria e risultato vincitore (e quindi finanziato) al bando per la Democrazia Partecipata emanato dal Comune e si intercetteranno le opportunità e il rinnovato interesse di alcuni nuovi operatori commerciali che intendono investire nell’area con attività di qualità”
L’ Amat lancerà nel periodo 6-23 dicembre un’iniziativa estremamente vantaggiosa volta ad incentivare l’utilizzo dei bus mediante l’acquisto del biglietto nella versione digitale , al fine di limitare al massimo l’uso delle autovetture soprattutto nel centro della città. 
In viale Regione Siciliana, all’angolo con via Basile, nei pressi del Pagliarelli, torna la Fiera di Natale promossa dalla Cidec: una grande area che comprende gli stand dedicati a vari articoli regalo, con prezzi a partire da 5 euro e c momenti di intrattenimento e giostre. Una fiera per tutta la famiglia completa di un parcheggio per 1000 posti auto. In rassegna, quasi 120 espositori anche di specialità culinarie e un’area gastronomica. La fiera sarà aperta tutto il giorno fino a mezzanotte fino al 6 gennaio. 

Sempre a Palermo, giovedì 7 dicembre alle 18 a Villa Filippina in piazza San Francesco Di Paola aprirà i battenti il New Christmas Village, organizzato dalla New Service Palermo e da Villa Filippina. Un appuntamento che arricchisce l’offerta del capoluogo siciliano per le  festività natalizie per cittadini, turisti e abitanti della provincia di Palermo. Un evento davvero speciale, tra alberi di Natale, luminarie e cieli stellati, dove, oltre al tradizionale abito rosso, Babbo Natale indosserà i pattini a lamina e sbarcherà, sacco in spalla, nel parco a tema della villa settecentesca, dove sarà allestita una pista di pattinaggio ecosostenibile su ghiaccio sintetico.  A ricreare le incantevoli atmosfere delle capitali europee, insieme alla magia evocata dall’incontro di ghiaccio e cielo e alle tradizionali micro-luci natalizie a led, sarà la riproduzione della città di Santa Clause, con un albero alto 11 metri, un’area adibita ai selfie e lo spazio riservato agli artigiani e ai loro manufatti da ammirare e regalare, alle birre da degustazione e al cibo, con aree espositive e aree food.

E per sviluppare una maggiore atmosfera natalizia, non mancherà la musica in filodiffusione con le più note canzoni delle feste. A tutto questo si sommeranno gli zampognari itineranti.

Il New Christmas Village sarà a ingresso gratuito e sarà aperto dal lunedì al giovedì dalle 16 alle 22. Il venerdì dalle 16 a mezzanotte. Il sabato e la domenica dalle 10 a mezzanotte. Il 24 dicembre l’apertura sarà alle 10 e la chiusura sarà alle 20. Il 25 dicembre il villaggio sarà aperto dalle 16 a mezzanotte. Il 26 dicembre dalle 10 a mezzanotte. Il 31 dicembre apertura dalle 10 alle 16. Il primo gennaio apertura dalle 10 a mezzanotte.

L’ingresso alla pista sul ghiaccio costa 7 euro per 30 minuti di giri, 10 se si sceglie di fare un’ora. I bambini dai 3 ai 10 anni pagano 5 euro mezz’ora e 7 euro un’ora. 

Borgo Parrini 

Mercatini di Natale sono stati allestiti anche a Borgo Parrini, il delizioso borgo nei pressi di Partinico, che si può raggiungere facilmente da Palermo prendendo la A29 in direzione Mazara del Vallo e uscendo a Montelepre.  L’atmosfera di questa “piccola Barcellona” a 50 minuti da Palermo diventa ancora più suggestiva, complici i banchi che espongono manufatti e prelibatezze e le luminarie. 

Catania 

I mercatini di Natale anche nel capoluogo etneo sono una tradizione che si rinnova ogni anno. Il 2023 non fa eccezione e la città è già pronta per trasformarsi in un vero e proprio villaggio natalizio. 

Quest’anno il Comune di Catania ha lanciato una bellissima iniziativa natalizia proprio nel centro storico della città: “Centriamo il Natale 2023”.

Con l’obiettivo di rafforzare la vita sociale, culturale e il turismo  il comune ha deciso di organizzare una serie di mercatini di Natale proprio nel centro storico cittadino. L’evento mira a incrementare il flusso turistico verso la città durante il periodo natalizio, offrendo un’esperienza attrattiva.  

Già  da qualche giorno, il sindaco Enrico Trantino con i rappresentanti della Giunta, del Consiglio comunale, della prima circoscrizione e dei commercianti, ha acceso le luci del grande albero di piazza Università, alto più di 15 metri, posizionato tra gli stand del mercatino di prodotti artigianali di piazza Università e le luminarie natalizie di via Etnea, dove si potrà fare shopping curiosando tra le creazioni artigianali made in Sicily e tante idee regalo originali e low cost. 

Siracusa

Siracusa è tra le più belle città siciliane per la sua storia, l’arte ma anche per l’invidiabile posizione paesaggistica e per le sue tradizioni. Nel  “Mercatino di Natale Francescano”realizzato dai frati minori cappuccini di Siracusa all’interno del chiostro del convento di Siracusa, si possono trovare tantissime idee regalo: oggetti natalizi, artigianato etnico, piante, dolciumi e tanto altro.  

di Isabella Napoli

Condividi questo articolo sui tuoi social...

Latest Posts

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img