sabato | 13 Aprile | 2024

ultimi articoli

Oscar e Sicilia, da Guadagnino a Capra: ecco chi ha fatto la storia

L’edizione dei premi Oscar 2024 si avvicina, anche se quest’anno l’Italia non ha trovato molto spazio tra le nomination. È pronta infatti a concorrere esclusivamente per la statuetta al miglior film in lingua straniera, categoria nella quale il nostro paese si è aggiudicato più successi in assoluto. In testa con ben 5 premi Federico Fellini, seguito con 4 statuette da Vittorio De Sica. Il suo Sciuscià, nel 1946, fu la prima pellicola nella storia dell’Academy, ad aggiudicarsi l’Oscar come miglior film straniero.

Quest’anno a portare a casa la statuetta potrebbe essere il regista romano Matteo Garrone con il suo Io Capitano, potente pellicola che affronta il tema dell’immigrazione attraverso l’impervio viaggio dal Senegal alle coste siciliane di Seydou e Moussa. Due adolescenti che sognano di sfuggire dalla miseria e raggiungere l’Europa per realizzarsi come musicisti professionisti.

La Sicilia torna anche quest’anno ad essere in qualche modo rappresentata al Dolby Theatre attraverso uno dei temi più caldi degli ultimi anni. Se guardiamo al passato, c’è da dire che le apparizioni di pellicole e autori siciliani agli Oscar sono state altalenanti. Andiamo a scoprire cosa è successo nelle passate edizioni.

Oscar, grandi delusioni e piccoli esordi per la Sicilia nel 2023

Il 2023 è stato un anno di grandi delusioni per il gli artisti siciliani: nessuna candidatura agli Oscar per il regista palermitano Luca Guadagnino e il suo Bones and All, dopo che nel 2018 aveva fatto innamorare l’Academy della sua pellicola Chiamami col tuo nome, valsagli una statuetta per la migliore sceneggiatura non originale e ben tre candidature, tra cui miglior film e miglior attore a Timothée Chalamet.

Sempre nello stesso anno, sfiorarono “la notte delle stelle” anche Ficarra e Picone che, con La Stranezza, si aggiudicano un posto nella short list 2023, senza però riuscire a superare lo sbarramento.  

Assente da molto tempo dal palco del Dolby Theatre anche un altro maestro del cinema italiano: Giuseppe Tornatore. Il regista di Baarìa, Malèna e La Corrispondenza, si è aggiudicato il suo primo e ultimo (fino ad ora) Oscar nel 1990 per Nuovo Cinema Paradiso.

Il 2023, tuttavia, ha dato modo di brillare a nomi decisamente meno illustri ma non per questo meno validi. È stata infatti la volta di Francesco Le Metre, compositore catanese autore della colonna sonora di The After, cortometraggio del regista Misan Harriman, visibile su Netflix. Nel 2019 è invece toccato al montatore Pietro Scalia, un altro talento tutto catanese che ha lavorato con registi del calibro di Oliver Stone, Ridley Scott e Bernardo Bertolucci. Nel 2018 collabora al montaggio di Solo: A Star Wars Story, che l’anno successivo gareggia per l’Oscar.   

Cinema, un affare tutto siciliano

È importante però tenere a mente che la Sicilia ha segnato in maniera indelebile la storia degli Academy Awards e del cinema in generale. Non molti infatti sanno che il celebre regista Frank Capra, all’anagrafe Francesco Rosario Capra, nasce nel 1897 a Bisacquino, in provincia di Palermo. Solo alcuni anni dopo si trasferisce con i genitori e i sei fratelli a Los Angeles dove, una volta cresciuto, dà inizio alla sua carriera nel mondo del cinema, guadagnandosi ben 3 Oscar e regalando al mondo capolavori del calibro di Arsenico e vecchi merletti e La vita è meravigliosa.

Dopo di lui sono proprio gli italiani di terza generazione i protagonisti della New Hollywood degli anni ’70, come Martin Scorsese e Francis Ford Coppola, che attraverso i loro lavori esploreranno le proprie origini.

Il 29 aprile del 1977 Capra, ormai ritiratosi a vita privata, fa ritorno nel suo paesino natio, in Sicilia, riconciliandosi con le sue radici e dichiarando, in un italiano stentato, alla popolazione cittadina che lo accoglie in festa: “Io ho lavorato sodo e ho avuto successo, ma il maggiore successo è quello vostro quando vi sentite vicini alla terra e a Dio”.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

spot_img