sabato | 20 Aprile | 2024

ultimi articoli

Cinquantenni, altro che mezza età: feste in grande tra musica e buon cibo

I cinquantenni amano le feste e non temono più la mezza età: è una tendenza sempre più diffusa, anche in Sicilia (Photo Designed by Freepik)

Chi ha detto che i cinquantenni non sanno divertirsi? Oggi che i 50 anni sono i nuovi 40, festeggiare il traguardo della mezza età diventa un appuntamento da condividere con amici, parenti e colleghi pensandolo e progettandolo nei minini dettagli ma soprattutto in grande, quasi come un matrimonio. Anche a Palermo e in Sicilia, ormai alle spalle le restrizioni del periodo della pandemia, le cinquantenni e i cinquantenni amano fare festa con tutti i crismi, organizzando party in location suggestive all’insegna dell’abbondanza del cibo e del divertimento. 

Festa per i 50 anni: si parte dagli inviti

Il primo passo per organizzare una festa, per i cinquantenni e non solo, è la selezione degli ospiti: party aperto anche ad un centinaio di invitati che sono raggiunti via whatsapp e poi via telefono. L’invito porta sempre in bella mostra la cifra tonda dei 50 – neanche le signore si nascondono più dietro questa cifra ma la esibiscono con orgoglio – e in basso quasi sempre una lista presso un negoziante di fiducia oltre all’invito a risponder R.S.P.V. Di norma chi invita infatti paga il catering, dà ai buttafuori una lista nominativa all’ingresso e vuole essere sicuro del numero dei partecipanti effettivi e che non ci siano imbucati. 

I party dei cinquantenni tra regali, location e cibo 

Di tendenza tra i cinquantenni, soprattutto per il gentil sesso, la lista in gioielleria a cui si può accedere con una quota libera e anche con bonifico che indica la causale ed il nome del festeggiato o della festeggiata. Single o felicemente in coppia, chi compie 50 anni spesso non bada a spese e per l’occasione organizza la serata in una location suggestiva come una villa o una dimora storica con cena a buffet e a seguire dj set fino a notte fonda.

Per chi invece può accogliere gli invitati in casa, perché ha una villa di famiglia o un’abitazione molto spaziosa e di prestigio, c’è anche l’opzione del brunch. E allora via libera ad antipasti rustici come verdure in pastella e spiedini di carne. Il tutto innaffiato da bollicine. Poi spazio a melanzane e verdura grigliata, vari tipi di pasta come i tradizionali sformati e timballi, roast beef, vitello tonnato, secondi vari fino ad un trionfo di dolci e finale con amaro e caffè. 

L’opzione brunch non impedisce la musica, meglio se dal vivo: gli invitati possono approfittarne per ballare nello spazio di fronte alla band. Chi non ama la classica cena al tavolo ed ama la varietà, può organizzare un tipo di cena che prevede l’allestimento di più corner di degustazione

La trovata più chic se la festeggiata è donna è quella di scegliere tovagliati e dettagli della festa in colori armonici che richiamano quelli del suo look: bella in rosa tenue e georgette se di giorno, più audace by night. Non può mancare lo sfondo fotografico per le foto ed un fotografo che immortalerà i partecipanti in scatti e video, da condividere. Alcuni invece preferiscono le feste a tema ed in maschera. Uno molto gettonato è quello degli Anni Venti. In questo caso gli ospiti devono adeguarsi con tenute ad hoc. 

Le agenzie corrono in aiuto

C’è chi poi preferisce rivolgersi per l’organizzazione ad agenzie specializzate che propongono varie soluzioni, con un fil rouge: dai colori delle decorazioni a tutti i coordinati delle tavole. Tra le proposte, si va dal karaoke con revival dei successi del passato, al concorso di ballo: gli invitati, in coppia, dovranno sfidarsi a passo di danza su diverse canzoni, stili e ritmi. La coppia che avrà ballato meglio tutti gli stili vincerà la competizione. C’è anche ilgioco delle canzoni” con una playlist con diverse canzoni dell’anno di nascita del festeggiato. Chi saprà indovinare più titoli, vincerà. 

Consigli in pillole per i cinquantenni che amano festeggiare

Compiere 50 anni insomma è un bel traguardo. Si tratta di una giornata importante in cui si può riflettere e gioire per il percorso fatto fino a quel momento. E allora, per passare una giornata serena e anche scegliendo di festeggiare in grande, meglio non fare inviti per seguire l’etichetta ma comporre una lista di ospiti che includa  le persone che ci sono state sempre accanto nelle fasi up and down della vita. Al giro di boa più importante, dobbiamo avere accanto affetti sinceri.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img