martedì | 28 Maggio | 2024
Isabella Napoli
Isabella Napoli
La scrittura è una delle mie passioni sin da quando bambina mi piaceva scrivere favole su animali e personaggi fantastici. Giornalista professionista dal 2004, festeggio i 20 anni di professione e ho debuttato l’anno scorso con un mio blog. Mi piace seguire la moda e scoprire talenti tra stilisti e artigiani nella mia Sicilia. Il mio lettore più critico? Mio nipote Davide Teo, 6 anni e mezzo, studia a Milano inglese e ogni tanto prova a leggere i miei articoli e li boccia.

ultimi articoli

“Intrecci narrativi”, tra Palermo e Alcamo incontri all’insegna di letteratura e degustazioni

Una serie di incontri animano sei week-end tra Alcamo e Palermo all’insegna degli autori emergenti: il progetto di "Intrecci Narrativi"

Isabella Napoli
Isabella Napoli
La scrittura è una delle mie passioni sin da quando bambina mi piaceva scrivere favole su animali e personaggi fantastici. Giornalista professionista dal 2004, festeggio i 20 anni di professione e ho debuttato l’anno scorso con un mio blog. Mi piace seguire la moda e scoprire talenti tra stilisti e artigiani nella mia Sicilia. Il mio lettore più critico? Mio nipote Davide Teo, 6 anni e mezzo, studia a Milano inglese e ogni tanto prova a leggere i miei articoli e li boccia.

Storie che si intrecciano in una serie di incontri all’insegna della narrativa  italiana emergente. Le si potranno ascoltare in pillole dalla viva voce degli autori nella rassegna “Intrecci narrativi – Libri, Musica e Degustazioni” organizzata da “Associazione per l’Arte” che da oltre venti anni è attiva per la promozione e la diffusione della cultura, con eventi su arte, letteratura,  spettacolo e sul patrimonio audiovisivo cinematografico. La kermesse prenderà il via venerdì 10 maggio e si svolgerà tra Alcamo e Palermo, nelle giornate di venerdì e sabato, fino al mese di novembre 2024.

L’iniziativa è realizzata con la Direzione organizzativa di Giuseppe Messana, con il contributo della Regione Siciliana – Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, e la collaborazione  della Scuola di Cinema Indipendente Piano Focale e dell’Associazione Zeste Hub. Le degustazioni saranno a cura delle aziende Adamo Vino&Olio, Domenico Lombardo Vini, Maniscà e Del Grillo.

Il calendario di “Intrecci narrativi”

Sono sei gli incontri letterari di “Intrecci narrativi“, organizzati al Collegio dei Gesuiti, in piazza Ciullo ad Alcamo mentre l’indomani, il sabato, le presentazioni si spostano a Villa Riso, in via dell’Olimpo a Palermo, con ingresso libero.

Ad animare le conversazioni, scrittori di ispirazione diversa con le loro più recenti opere. Inaugura la rassegna venerdì 10 maggio, Luigi Biondo. Architetto, già direttore del trapanese Museo Pepoli, si è occupato di restauri per la Soprintendenza di Trapani, ha diretto prima il servizio storico-artistico e poi il Parco archeologico di Pantelleria ricevendo anche un incarico ad interim come direttore del Parco di Segesta ed oggi è al timone di Riso, il museo regionale di arte moderna e contemporanea di Palermo. Ne “Il destino oltre il mare” (ad Alcamo il 10 maggio alle 18,30 e a Palermo sabato 11 maggio alla stessa ora), narra di un filo invisibile che lega la scoperta di un banco di corallo nel 1535 e un restauro nella cappella dei Pescatori della Basilica di Trapani, circa cinque secoli più tardi. È un filo che lega due coste – quella siciliana e quella tunisina – e che condurrà l’autore in un viaggio rivelatore in Tunisia, nel paese che aveva accolto chi fuggiva dal fascismo, cent’anni prima.   

Venerdì 31 maggio sarà la volta di Claudia Lanteri con “L’isola e il tempo”, un romanzo che vive di una scrittura letteraria molto potente, maestosa e naturale insieme, dove il tempo è definito ma anche mobile: un tempo in cui tutto continua ad accadere. E chi racconta, con l’illusione di approdare prima o poi a un finale diverso, rimane agganciato per sempre – con il lettore – ad un enigma irrisolto. Si replica a Palermo sabato 1 giugno alle 18,30. 

Venerdì 14 giugno spazio a Gaspare Grammatico con “Le spine del ficodindia”, che firma la seconda indagine per Nenè Indelicato, commissario che risolve i casi (e le burrasche familiari) grazie al suo talento, quello di empatizzare con gli altri. Sarà sabato 15 giugno a Palermo a partire dalle 18,30.

Venerdì 28 giugno, appuntamento doppio con Edoardo Nesi con “I lupi dentro” e Christian Rocca con “L’Ucraina siamo noi”. Due autori che si confronteranno con il pubblico di Palermo sabato 19 giugno alle 18,30. Edoardo Nesi torna al romanzo con quest’opera accelerata e incalzante, comica e tragica allo stesso tempo, che va a concludere un ciclo letterario unico. Rocca invece rende omaggio al formidabile paese che resiste all’imperialismo russo, che difende la libertà di tutti, che ci ricorda quanto sia importante essere europei.

Gli appuntamenti in autunno 

Dopo la pausa estiva, si riprende venerdì 25 ottobre con Tiziano Scarpa e il suo “La verità e la biro” alle 18 ad Alcamo e a Palermo sabato 26 ottobre stesso orario. Una storia che è quasi  un lungo monologo interiore con frammenti narrativi, cifra ricorrente nella ormai vasta opera dell’autore veneziano. 

Venerdì 8 novembre, Marcello Fois presenterà il suo “Pietro e Paolo” a Alcamo alle 18 e a Palermo (stesso orario). Finalista al premio Viareggio-Rèpaci 2020, sezione Narrativa, narra di una resa dei conti dove tradirsi o salvarsi può essere paradossalmente lo stesso gesto.

Il commento del direttore artistico Vito Lanzarone

“Anche per questa stagione siamo riusciti a tenere alto il livello qualitativo della proposta letteraria che offriamo alla fruizione di chi vorrà seguirci nei diversi appuntamenti che si susseguiranno fra maggio e novembre e che quest’anno presentano una grossa novità logistica, cioè la presentazione dei libri con doppio appuntamento tra Alcamo e Palermo, a Villa Riso, dove terremo anche il corso di scrittura nei mesi di ottobre e novembre”, ha affermato Vito Lanzarone, Direttore Artistico di Associazione per l’Arte.

E sul progetto ha aggiunto: “Intrecci Narrativi è una contaminazione suggestiva di letteratura, degustazioni e musica, con la presenza di scrittori, che spaziano dagli esordienti ai più noti nelle classifiche, di aziende vinicole di giovani vignaioli e di giovani attori e musicisti per deliziare al meglio mente, palato e ascolto. La formula già collaudata permette  di approfondire, attraverso la presentazione dei libri, l’aspetto letterario della cultura contemporanea e della narrazione, e di entrare, con molti degli autori, nelle viscere del racconto per mezzo dei laboratori di scrittura”.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img