domenica | 14 Aprile | 2024

ultimi articoli

Palazzo Bonocore: appuntamento con “Le voci di Antigone”

Antigone è una giovane donna, che si batte in nome di un comandamento morale, in nome di quelle  “leggi non scritte” che le impongono di seppellire il fratello Polinice per onorare la pietas verso i morti. Sulla sua figura è incentrato“Le Voci di Antigone” con Simona Sciarabba giovedì prossimo 29 febbraio alle 19 nelle sale di Palazzo Bonocore (piazza Pretoria) appuntamento della  rassegna UN//plugged che CoopCulture ha costruito con Genìa.

Antigone si imbatte in una lotta operosa nei confronti del sovrano, Creonte, che aveva vietato la sepoltura del fratello. Antigone è la ribelle, la “giovane” donna guerriera. Le voci di Antigone è una riscrittura della tragedia che parte dal testo di Sofocle, attraversa quello di Anouilh, Brecht ed arriva alla riscrittura contemporanea di Valeria Parrella. Le parole sono quelle dei grandi autori, la lotta di Antigone è eterna.

Biglietto: 5 euro.

Palazzo Bonocore ospita Palermo Felicissima, la prima mostra interattiva ideata e curata da Odd Agency, dedicata alla città tra fine Ottocento e inizio Novecento. Tra tecnologie avanzate e installazioni immersive, il visitatore interagisce con un grande archivio di informazioni, per scoprire luoghi, persone, eventi, architetture organizzate in un racconto coordinato: le mostre, i libri, gli arredi, i documenti, le strutture architettoniche, i luoghi, tanti capitoli alla ricerca di un’unica direttrice narrativa. Visioni, installazioni, postazioni, light books, proiezioni, realtà virtuale e intelligenza artificiale, seguendo una precisa timeline storica che mette in rapporto Palermo con il resto d’Europa.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

consigliato da be

non perderti

spot_img