sabato | 25 Maggio | 2024

ultimi articoli

Sicilia en Primeur 2024, presentata la manifestazione di Assovini: sarà dal 9 all’11 maggio

Sicilia en Primeur 2024, si avvicina l'edizione in programma a Cefalù: l'Isola si conferma leader nel settore del vino

È stata presentata lunedì 29 aprile, all’interno della sede Unicredit in via Gen.le Magliocco, a Palermo, la ventesima edizione di Sicilia en Primeur, l’annuale anteprima dei vini siciliani. La manifestazione, in programma a Cefalù dal 9 all’11 maggio, è organizzata da Assovini SiciliaCultivating the future, è il tema scelto per il 2024 che ripercorrerà le tappe più significative di Assovini Sicilia – sin dalla nascita ad oggi – proiettandosi verso il futuro.

La presentazione di Sicilia en Primeur 2024

“Sicilia en Primeur 2024 – dichiara Mariangela Cambria, presidente di Assovini Sicilia – sarà un’edizione speciale con un doppio compleanno: venticinque anni dalla fondazione di Assovini Sicilia e vent’anni anni dalla prima edizione di Sicilia en Primeur. L’associazione, che oggi riunisce cento aziende vitivinicole, è protagonista della storia della vitivinicoltura siciliana e della sua rivoluzione, grazie alla straordinaria visione dei suoi fondatori e all’impegno dei successori e delle aziende che in questi anni hanno lavorato per promuovere il vino siciliano come ambasciatore culturale nel mondo, valorizzando la diversità del continente vinicolo siciliano”

“La Sicilia è una isola fantastica per condizioni climatiche, per diversità dei suoli – ha aggiunto Antonio Rallo, presidente Consorzio di Tutela Vini Doc Sicilia – è un vero continente vinicolo, quindi riesce ad avere delle produzioni identitarie che si distinguono l’una dall’altra e che possono quindi facilmente trovare le proprie nicchie di mercato, il proprio consumatore in tutto il mondo. Un caso di successo degli ultimi anni è sicuramente il Grillo, nel 2023 abbiamo raggiunto il massimo storico con 23 milioni di bottiglie superate”.

La Sicilia leader nel settore

Saranno oltre cento i giornalisti, tra stampa italiana ed estera, che saranno presenti a Cefalù; cinquantanove invece le aziende associate, oltre la presenza di Pietro Russo, neo Master of Wine, e diversi i professionisti del settore che guideranno i vari seminari tecnici. La Sicilia si attesta il secondo “vigneto” d’Italia per estensione, con 95.760 ettari coltivati, ed è la prima regione per superfice vitata bio. È uno dei dati che emergono dall’Osservatorio sulla competitività delle Regioni del Vino – Sicilia, realizzato da Nomisma Wine Monitor in collaborazione con UniCredit e presentato ieri a Palermo.

IMG 3506 - Be Sicily Mag
Sicilia en Primeur 2024, presentata la manifestazione di Assovini: sarà dal 9 all'11 maggio 2

“Lo studio UniCredit-Nomisma – ha sottolineato Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit – mette in luce un mercato globale e domestico del vino in continua evoluzione, sia per ragioni interne al settore che per dinamiche più ampie afferenti alla sfera economica e geopolitica. Proprio per questo UniCredit si è impegnata a rinnovare la gamma di strumenti di sostegno per il settore, da affiancare al tradizionale supporto creditizio”.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img