giovedì | 18 Luglio | 2024
Chiara Ferrara
Chiara Ferrara
Nata nel 1998, muove i primi passi nel giornalismo sui campi di calcio. Nel 2022 ha fondato il portale online sullo sport siciliano Sporticily. Con gli anni ha accolto nel suo taccuino i generi più variegati, dalla cronaca al lifestyle, sempre con l'obiettivo di raccontare la realtà, con un pizzico di spirito critico. È giornalista pubblicista dal 2020. A Be Sicily Mag ricopre il ruolo di coordinatrice della redazione Web.

ultimi articoli

Asd Palermo Forense vince Eurolawyers 2024, Indovina: “Gol su corner un segno del destino”

Roberto Indovina racconta la vittoria dell'Asd Palermo Forense all'Eurolawyers 2024: "Orgogliosi di rappresentare l'Italia"

Chiara Ferrara
Chiara Ferrara
Nata nel 1998, muove i primi passi nel giornalismo sui campi di calcio. Nel 2022 ha fondato il portale online sullo sport siciliano Sporticily. Con gli anni ha accolto nel suo taccuino i generi più variegati, dalla cronaca al lifestyle, sempre con l'obiettivo di raccontare la realtà, con un pizzico di spirito critico. È giornalista pubblicista dal 2020. A Be Sicily Mag ricopre il ruolo di coordinatrice della redazione Web.

L’Asd Palermo Forense ha vinto l’Eurolawyers 2024. Gli avvocati palermitani, partecipanti alla competizione in rappresentanza dell’Italia, hanno battuto in finale l’Ungheria per 2-0 a Palma di Maiorca (Spagna), e si sono laureati campioni d’Europa nella categoria Master. Le reti decisive sono state firmate dal capitano Roberto Indovina e da Sergio Piazza. Una gioia immensa per la formazione allenata da Giorgio Barcellona, arrivata al termine di un girone dominato.

Asd Palermo Forense: chi sono gli avvocati col vizio del gol

La squadra dell’Asd Palermo Forense è nata nel 2014 da un’idea di Roberto Indovina, Giuseppe Alessi, Rocco Lentini, Piero Tumminello e Massimo Petrucci. Da un lato il lavoro nel campo giuridico, dall’altro la passione dello sport. Il connubio non è poi così bizzarro. “Le partite tra di noi sono come un’udienza. L’arbitro è il giudice che deve avere a che fare con ventidue persone che lo tartassano, per portare la ragione dalla loro parte. Avvocati e pallone vanno a braccetto”, ha spiegato Indovina, ex avvocato che dal 2016 esercita la professione di Notaio.

Fin dalla fondazione, le emozioni non sono mai mancate. “Abbiamo iniziato a giocare nel campionato nazionale, poi agli Europei e Mondiali. Ogni anno è un appuntamento fisso. È bellissimo rappresentare l’Italia. Le esperienze vissute sono state tante, con anche diverse delusioni. Tante partite perse ai rigori. L’anno scorso nel torneo internazionale, nonostante avessimo vinto tutte le partite del girone e fossimo a un passo dal successo, il sogno è svanito dagli undici metri”. Adesso, la rivincita.

Asd Palermo Forense allEurolawyers 2024 2 - Be Sicily Mag
Asd Palermo Forense vince Eurolawyers 2024, Indovina: "Gol su corner un segno del destino" 3

Asd Palermo Forense e la vittoria per l’Italia all’Eurolawyers 2024

Il percorso dell’Asd Palermo Forense all’Eurolawyers 2024 è stato un successo. “Quest’anno abbiamo vinto le tre partite di qualificazione. La prima contro la Repubblica Ceca, durissima, perché eravamo andati sotto. Ho anche sbagliato un rigore, poi abbiamo pareggiato a fine primo tempo e rimontato nella ripresa. Contro la Spagna abbiamo vinto agevolmente. La terza contro la Croazia è stata anch’essa durissima. Abbiamo subito un calcio di rigore e Adriano Pinto l’ha parato. Poi abbiamo segnato e la partita è finita 1-0. Siamo andati in semifinale incontrando l’Israele, con il quale avevamo perso ai rigori l’anno prima. Abbiamo vinto anche in questo caso 1-0. Infine, l’Ungheria”. 

Il gol di Indovina è stata un’emozione unica, perché legata a una vicenda personale. “È una storia meravigliosa. Io ho perso mio papà nel 2020 e proprio in quell’anno ho anche subito un grave infortunio di gioco ed un complicato intervento al ginocchio. È stato lui a trasmettermi la passione per il calcio. Tra le cose che mi ha insegnato c’era il tirare i calci d’angolo. Per lui era una sfida, provava sempre a fare gol, qualche volta ci riusciva ed io cercavo di imitarlo. Non è tanto facile segnare così. Questa volta però ci sono riuscito, è la prima volta che mi capita. Ho tirato sul primo palo ed è entrata. Non c’era neanche un filo di vento. È stato assurdo. Un segno del destino, una traiettoria guidata dal cielo. Per me è stata una gioia immensa anche perché non sono un goleador”.

Asd Palermo Forense allEurolawyers 2024 - Be Sicily Mag

È per questo motivo che la vittoria è ancora più speciale. “La dedichiamo al presidente Giuseppe Alessi, che ha sempre partecipato a queste competizioni ma questa volta non è potuto essere con noi. E ovviamente alle nostre famiglie, che ci permettono di seguire questa passione. Per quanto riguarda il gol in finale, considerata la storia che vi ho raccontato, la dedica è già scritta: a te papà, che mi hai fatto amare questo sport”. Tra i progetti futuri adesso ci sono i campionati mondiali, in programma a dicembre, che si disputeranno a Dubai.

Condividi questo articolo sui tuoi social...
-- Pubblicità --

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img