giovedì | 18 Luglio | 2024
MARCO PETROLITO
MARCO PETROLITO
A contraddistinguermi è la passione per la musica e l'arte. Ma amo anche viaggiare ed il buon cibo. E vivo di sport. Giornalista da quasi 20 anni per provare a raccontare e a trasmettere, con la scrittura, le emozioni legate al mio mondo.

ultimi articoli

“Monumenti nazionali”, la lista dei siti: tra le novità ci sono anche 5 teatri greci in Sicilia

Tanti nuovi siti in Sicilia nella lista dei "Monumenti nazionali" proposta alla Camera dei Deputati: c'è il Teatro Greco di Siracusa

MARCO PETROLITO
MARCO PETROLITO
A contraddistinguermi è la passione per la musica e l'arte. Ma amo anche viaggiare ed il buon cibo. E vivo di sport. Giornalista da quasi 20 anni per provare a raccontare e a trasmettere, con la scrittura, le emozioni legate al mio mondo.

La Camera dei deputati ha approvato la proposta di legge che inserisce nella lista dei “Monumenti nazionali”, già composta da oltre 400 siti, i nuovi luoghi simbolo della cultura. Tra questi anche i teatri greci della Sicilia.

I teatri greci nella lista dei “Monumenti nazionali”

Tra i siti siciliani di maggior rilievo che avranno il titolo di “Monumenti nazionali” figurano, su tutti, i teatri greci di Siracusa, di Tindari, di Segesta, di Agira e di Prizzi.

“Sono orgoglioso per l’inclusione tra i monumenti nazionali dei cinque teatri greci siciliani, – ha dichiarato l’assessore regionale ai Beni culturali e all’identità siciliana, Francesco Paolo Scarpinatoquesto riconoscimento non soltanto celebra la ricca storia ed il rilievo culturale di queste istituzioni ma riflette l’importanza della Sicilia come monumento a cielo aperto. Tali designazioni contribuiranno a preservare e valorizzare il nostro straordinario patrimonio storico e artistico per le generazioni future”.

Da segnalare, tra le decine di altri siti siciliani a cui verrà conferito quello che rappresenta un importantissimo riconoscimento, il teatro comunale di Siracusa, il teatro Garibaldi di Avola, il teatro comunaleTina Di Lorenzodi  Noto, il teatro Sollima di Marsala, i teatri Selinus di Castelvetrano, Garibaldi di Mazara del Vallo, Cielo d’Alcamo di Alcamo ma anche il teatro Vittorio Emanuele II e il Palazzo della Cultura di Messina.

Che cosa sono i “Monumenti nazionali”

Il testo presentato dalla Commissione cultura fa riferimento al fatto che possano essere considerati “monumenti nazionali” i teatri “la cui edificazione risalga ad almeno 100 anni fa, quelli la cui programmazione sia rivolta ad attività di spettacolo dal vivo con il concorso finanziario pubblico e quelli il cui edificio sia stato riconosciuto d’interesse culturale.

Ma, concretamente, la dichiarazione di “monumento nazionale” è un riconoscimento previsto dal Codice dei beni culturali e del paesaggio. La legge che si appresta ad essere approvata in Senato sostituisce una procedura prevista dallo stesso Codice. La principale caratteristica di un edificio dichiarato “monumento nazionale”, comunque, è quella di essere “inalienabile” (ovvero non può essere venduto o “ceduto”).

Condividi questo articolo sui tuoi social...
-- Pubblicità --

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img