lunedì | 15 Luglio | 2024
Silvia De Luca
Silvia De Luca
Formatasi tra Palermo e Tunisi, è laureata in Comunicazione pubblicitaria all'Università degli Studi di Palermo. La sua passione per il cinema e l’arte ha trovato spazio all'interno della redazione di BE Sicily Mag, con la quale è scoccato l’amore a prima vista nel marzo del 2024. Da allora avete letto le sue parole sul sito web di BE.

ultimi articoli

Palermo si candida a capitale del turismo inclusivo: “Monumenti accessibili e trasporti ad hoc”

Silvia De Luca
Silvia De Luca
Formatasi tra Palermo e Tunisi, è laureata in Comunicazione pubblicitaria all'Università degli Studi di Palermo. La sua passione per il cinema e l’arte ha trovato spazio all'interno della redazione di BE Sicily Mag, con la quale è scoccato l’amore a prima vista nel marzo del 2024. Da allora avete letto le sue parole sul sito web di BE.

Palermo è candidata a diventare la capitale italiana del turismo inclusivo. Con queste parole l’assessore comunale al turismo, Alessandro Anello, ha annunciato a Be Sicily Mag la nobile collaborazione a favore dei disabili avviata nelle scorse settimane tra il Comune di Palermo e Aism, l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla. L’obiettivo è quello di abbattere le barriere, anche in vista dell’estate, quando gli arrivi si fanno più numerosi.

Palermo e turismo inclusivo: la collaborazione tra Comune e Aism

L’iniziativa del Comune di Palermo sul turismo inclusivo è stata portata avanti al fianco di alcune associazioni a seguito dell’incontro ufficiale svoltosi a Palermo lo scorso 23 gennaio. “Nonostante le tante carte dei diritti, leggi e disposizioni pensate ad hoc, il turista con disabilità è costretto ancora oggi a scontrarsi con fin troppi problemi”, spiega Luca Briziarelli, presidente della società Bil Benefit.

“Uno di questi è l’impossibilità di avere auto attrezzate da poter noleggia. Le persone con disabilità infatti, pur non disponendo dell’uso delle gambe, possono avere rilasciata la patente speciale, che consente a oltre un milione di persone in Europa di essere completamente autonome. Perdere questa indipendenza nel momento in cui si sceglie di partire per un viaggio è inaccettabile”.

È per questo motivo che si è deciso di intervenire. “Partendo da questa considerazione – continua l’ex senatore umbro – con Bil Benefit abbiamo sottoposto il progetto ‘La vita indipendente (non) va in vacanza’ ad Aism che ha deciso di aiutarci a promuove il turismo inclusivo attraverso l’introduzione di auto a noleggio adattate per persone con disabilità”.

Anello annuncia gli obiettivi

La volontà comune è dunque quella di promuovere un turismo inclusivo in tutta la Sicilia e non solo, partendo proprio da Palermo. Il progetto in tal senso prevede la collaborazione con il Comune di Cefalù e di Monreale, per la progressiva mappatura dei monumenti inseriti nel percorso arabo-normanno, dichiarato dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità, per l’attivazione di una serie di servizi in grado di garantire alle persone con esigenze speciali vacanze e tempo libero senza ostacoli né difficoltà.

“Le linee di intervento principali sono quattro, rivolte sia ai turisti che ai residenti – spiega l’assessore Anello -. Oltre alla mappatura dei siti d’interesse turistico e dei servizi comunali è prevista l’attivazione di un servizio di noleggio auto inclusivo per persone dotate di patente speciale ideato da Bil Benefit, di cui l’Aism è capofila a livello nazionale e che ha già ricevuto il patrocinio di Enit (Ente nazionale per il turismo) e di Fish (Federazione italiana superamento dell’handicap). Vogliamo essere i primi in Italia a istituire questo servizio in aeroporto per rendere lo scalo di Punta Raisi un modello pilota”.

E precisa: “Non si può sviluppare il turismo accessibile, infatti, senza azioni e strumenti che forniscano notizie certe ed efficaci sulle strutture e sui percorsi per consentire a ciascuna persona con esigenze speciali di valutare in modo autonomo il grado di rispondenza alle proprie esigenze. E’ un’iniziativa che da assessore comunale al turismo sto portando avanti con orgoglio perché rappresenta l’avvio di un percorso di sviluppo economico all’insegna del diritto all’autonomia e alla vita indipendente di migliaia di persone con esigenze speciali”.

Le misure in vista dell’estate

Lo sguardo in merito agli obiettivi di turismo inclusivo è indirizzato soprattutto all’estate. Sarà importante farsi trovare pronti. “Fondamentale sarà anche la mappatura dell’accessibilità dei lidi balneari per favorire l’eliminazione delle barriere, oltre a una campagna di formazione degli addetti delle attività turistiche-ricettive accompagnata da iniziative di sensibilizzazione e informazione dei cittadini, per essere in grado di relazionarsi e confrontarsi adeguatamente con persone con disabilità. Queste sono le quattro direttrici fondamentali per passare dalle idee ai fatti”, ha concluso Briziarelli.

Condividi questo articolo sui tuoi social...
-- Pubblicità --

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img