giovedì | 18 Luglio | 2024

ultimi articoli

“Rosalia 400 anni di LUSTRU”, al Marina Convention Center di Palermo la presentazione del progetto e l’inaugurazione della mostra

Dall'11 luglio al 5 dicembre 2024 al Marina Convention Center a Palermo sarà possibile visitare la mostra "Rosalia 400 anni di LUSTRU", che vede dieci aziende protagoniste, i cui prodotti ispirati a Santa Rosalia saranno esposti dal 4 settembre anche al Teatro Massimo

Il progetto “Rosalia 400 anni di LUSTRU“, che valorizza le eccellenze del territorio siciliano che omaggiano la Santuzza in occasione del 400° anniversario del Festino di Santa Rosalia, ha preso ufficialmente il via con la conferenza stampa di apertura svoltasi oggi, giovedì 11 luglio, al Marina Convention Center a Palermo, alla presenza dell’Assessore alle Attività Produttive della Regione Siciliana, On. Edy Tamajo, e il Sindaco di Palermo, Prof. Roberto Lagalla. Le dieci aziende partecipanti al progetto sono state premiate dai rappresentanti delle istituzioni e dagli stakeholders: insieme al Sindaco Lagalla e all’Assessore Tamajo anche il Maestro Marco Betta, Sovrintendente e Direttore Fondazione Teatro Massimo, Gabriella Iannolino, Dirigente del Servizio 4 “Internazionalizzazione, attività promozionale e PRINT” del Dipartimento delle attività produttive, Caterina Meli Consigliere al Comune di Palermo, Nicola Fabio Corsini, Dirigente Ufficio Cerimoniale e Relazioni Internazionali del Comune di Palermo, Marcello Gualdani, Capo della Segreteria Particolare dell’Assessore delle Attività Produttive, Claudia Giocondo, Responsabile Comunicazione Sindaco Lagalla, Città Metropolitana, Alessia Milella, Presidente di Biba Group.

“Rosalia 400 anni di LUSTRU”: il progetto

“La valorizzazione dei prodotti locali dedicati a Santa Rosalia non è solo un esercizio di marketing ma è un modo per raccontare al mondo la nostra storia, la nostra cultura, le nostre eccellenze e la nostra creatività – dichiara l’assessore alle Attività Produttive della Regione Siciliana, Edy Tamajo -. Questo progetto, che unisce concretamente tradizione e innovazione, non solo promuove il nostro territorio siciliano e la città di Palermo, ma è un esempio importante da seguire, mostrando come la collaborazione tra le istituzioni, i privati, il mondo produttivo e le eccellenze siciliane possono portare a qualcosa di straordinario grazie ad una sinergia che può far crescere la città di Palermo e tutte le eccellenze siciliane” conclude l’assessore.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del “400° Festino di Santa Rosalia – Valorizzazione delle eccellenze del territorio siciliano” ed è stata realizzata in sinergia tra il Comune di Palermo, e l’Assessorato Regionale alle attività produttive. La manifestazione di apertura odierna ha rappresentato solo il preludio di una serie di appuntamenti, che dureranno fino al 5 dicembre, volti a dar risalto alle produzioni siciliane ispirate alla figura di Santa Rosalia ed espressione delle dieci imprese locali partecipanti.

L’obiettivo è quello di mettere in risalto le eccellenze del territorio siciliano attraverso attività e appuntamenti, a breve e lungo termine, affinché il Festino di Santa Rosalia non sia solo una ricorrenza religiosa, ma un’opportunità per mettere in luce la ricchezza culturale e artistica e le tradizioni del capoluogo siciliano. Il progetto ha coinvolto quindi le imprese locali nella brandizzazione di prodotti ispirati alla figura della Santuzza, creando un connubio tra devozione, innovazione, cultura e promozione territoriale.

“L’innovazione si unisce alla creatività, accendendo idee nuove e diverse che si coniugano con più circostanze: il 400° Festino di Santa Rosalia ma anche la volontà di utilizzare tecnologie innovative non solo per la sperimentazione del nuovo prodotto ma anche per la modalità di presentazione del prodotto che oggi vediamo corredati di visori che ci accompagnerà all’interno del prodotto e dell’impresa che lo ha prodotto” spiega il sindaco di Palermo, Roberto Lagalla. “Siamo in una fase di crescita per la Sicilia – aggiunge – perché le politiche che stiamo attuando hanno lo scopo di valorizzare le competenze e le skills delle imprese siciliane per favorirne la crescita e l’attrattività per mantenere qui i nostri giovani e farli lavorare dove sono nati”.

La mostra al Marina Convention Center e dal 4 settembre al Teatro Massimo. In contemporanea l’esposizione diffusa al Cassaro

La conferenza di apertura di “Rosalia 400 anni di LUSTRU” è stata anche occasione per presentare la relativa mostra che rimarrà allestita, dall’11 luglio al Marina Convention Center. Un’area espositiva permanente che presenta, attraverso contenuti multimediali interattivi, i prodotti e le innovazioni delle aziende partecipanti, offrendogli una vetrina stabile e continuativa. I prodotti, esposti all’interno di teche personalizzate con i contenuti rappresentativi di ciascuna azienda, possono essere visionati in una versione immersiva attraverso un oculus in dotazione a ciascuna teca, al fine di offrire un’esperienza innovativa al fruitore. In occasione della presentazione, il Sovrintendente Betta ha sposato il progetto annunciando che, dal 4 settembre, anche il Teatro Massimo ospiterà la mostra dando risalto alle eccellenze delle aziende coinvolte.

Parallelamente, in collaborazione con l’Associazione Cassaro Alto ci sarà un’esposizione diffusa dei prodotti lungo Corso Vittorio Emanuele a Palermo. L’iniziativa offrirà una maggiore visibilità e accessibilità ai prodotti siciliani coinvolti nel progetto, integrando la cultura e la tradizione locale con l’offerta commerciale degli stessi.

Il 5 dicembre, invece, il progetto si chiuderà con un ultimo appuntamento che, ancora una volta, con il coinvolgimento della stampa, delle istituzioni e degli stakeholders del territorio, creerà occasioni di networking e di promozione delle eccellenze siciliane coinvolte.

Le aziende partecipanti a “Rosalia 400 anni di LUSTRU”

Sono dieci le aziende selezionate e dunque protagoniste nell’ambito del progetto “Rosalia 400 anni di LUSTRU” per aver ideato e realizzato prodotti, espressione del territorio siciliano, che omaggiano la Santuzza in occasione del 400° anniversario del Festino.

  • Il brand palermitano di accessori artigianali Coccadoro con “Rosa D’amore“, un bijoux tessile sostenibile da utilizzare come ciondolo o spilla;
  • L’azienda tessile con sede a Isola delle Femmine (Pa) Colori del sole, con l’arazzo confezionato attraverso materiali riciclati, realizzato in lino, dal nome “Santa Rosalia e il ciclo della continuità“;
  • Il Consorzio per la tutela della razza bovina cinisara con le pezzature di formaggio palermitano della tradizione nel progetto “Petit Cadeaux” in collaborazione con l’artista Dario Denso;
  • L’azienda modicana Dolci Peluso presente nel settore dolciario da tre generazione con “Il cioccolato della Santuzza“;
  • Il brand del gelato artigianale palermitano Elenka con l’ideazione del kit “Rosalia – il gusto della festa” che evoca i sapori e i profumi del Festino con i gusti cannella, rose, gelsomino e crumble ai frutti di bosco;
  • L’artigianato tessile artistico di Gemme sul Filo di Rosa Mandina con la linea di gioielli “Sul filo del Sacro: dedicati a Rosalia“, nata in collaborazione con la pittrice Giulia Crimaldi, composta da due medaglioni dipinti a mano, due collane con crocifisso e orecchini;
  • Il brand ennese di gioielli di lusso Magma Luxury con la creazione “Rosalia: Forza della Terra, Grazia del Cielo“, realizzata con la pietra lavica dell’Etna, simbolo di forza e al contempo di resilienza e speranza;
  • L’azienda palermitana di ristorazione e banqueting Nuova Leone srl – Ristorantino Pizzeria Leone, con “Rosaliae da Passeggio” un cannolo per lo street food da mangiare al cucchiaio a forma di rosa;
  • L’ottica di Marsala Ottica Vogue con la montatura tecnologica prodotta in stampa 3D “Le rose di Santa Rosalia” ispirata alle rose rigogliose sella Santuzza;
  • L’azienda orafa artigianale del capoluogo siciliano Roberto Intorre Gioielleria Contemporanea con il monile “Rosa – Lilium” che riassume gli elementi iconici di Santa Rosalia rimandando anche al Liberty palermitano.
Condividi questo articolo sui tuoi social...
-- Pubblicità --

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img