giovedì | 18 Luglio | 2024
MARCO PETROLITO
MARCO PETROLITO
A contraddistinguermi è la passione per la musica e l'arte. Ma amo anche viaggiare ed il buon cibo. E vivo di sport. Giornalista da quasi 20 anni per provare a raccontare e a trasmettere, con la scrittura, le emozioni legate al mio mondo.

ultimi articoli

“Feste Archimedee”, XI edizione: a Siracusa gli eventi per “sognare e far sognare” i giovani 

Torna l'appuntamento con leFeste Archimedee, una manifestazione ideata dal pediatra Carlo Gilistro per promuovere l’estro giovanile nelle diverse arti

MARCO PETROLITO
MARCO PETROLITO
A contraddistinguermi è la passione per la musica e l'arte. Ma amo anche viaggiare ed il buon cibo. E vivo di sport. Giornalista da quasi 20 anni per provare a raccontare e a trasmettere, con la scrittura, le emozioni legate al mio mondo.

Una coloratissima parata nel cuore di Ortigia, a Siracusa, darà il via, nel pomeriggio di mercoledì 3 luglio, all’undicesima edizione delle Feste Archimedee, evento che sarà dedicato agli atleti e agli sportivi con una serie di coinvolgenti iniziative in programma fino al 6 luglio. 

Investire sull’arte, la creatività ed il talento dei giovani incentivando il loro interesse nei confronti dello sport e tenendoli lontano dai malesseri legati alla società odierna sempre più diffusi tra le nuove generazioni: è la mission dell’edizione 2024 delle Feste Archimedee, l’atteso appuntamento estivo siracusano organizzato e diretto dall’associazione “Le Interferenze” di Edda Cancelliere con il supporto di Daniela Occhipinti, Maria Josè Occhipinti e la collaborazione di Raffaele Malfa

Feste Archimedee: il corteo, poi via a giochi e laboratori

Ideata dal pediatra Carlo Gilistro, la manifestazione delle Feste Archimedee, come da tradizione, prenderà il via con una grande e coloratissima sfilata dove centinaia di giovani atleti e sportivi siracusani inaugureranno le quattro giornate di eventi previste: si partirà dai “villini” passando attraverso il ponte Umbertino ed arrivando fino a piazza Duomo attraverso corso Matteotti e piazza Archimede. Tantissime (più di trenta) sono le associazioni, le scuole e le società sportive che prenderanno parte all’evento, che, ogni pomeriggio, vedrà lo svolgimento di una serie di laboratori didattici e di coinvolgenti giochi per i giovani ma anche i meno giovani.

feste archimedee - Be Sicily Mag

Gli appuntamenti serali di piazza Minerva, in Ortigia, inizieranno anch’essi il 3 luglio con “La notte dello sport”, mentre giovedì 4 luglio è in programma “La danza sotto le stelle”; venerdì 5 luglio ci sarà “La notte dei talenti” con il gran finale, sabato 6 luglio, che sarà caratterizzata dal “Premio Feste Archimedee”.

Il gruppo di ricerca e gli studi sull’impatto dei media e la formazione scolastica

Il festival rappresenta un’opportunità di visibilità per i talenti siracusani e siciliani in generale: musica, danza, teatro, letteratura, arte, fotografia e scienza sono i campi in cui i ragazzi saranno chiamati a cimentarsi senza nessun intento competitivo, ma con l’obiettivo di offrire degli esempi di genialità che siano da stimolo soprattutto per gli adulti. Si mira inoltre, attraverso la costituzione di un gruppo di ricerca, a promuovere e valorizzare i migliori estri giovanili del territorio proponendo la rassegna come incubatore d’esperienze scientificamente e artisticamente rilevanti.

Si cercherà, così, di trovare un connubio tra ricerca e creatività ponendo l’attenzione sulle capacità di un giovane soggetto di trasformare l’idea, il genio, l’estro, in un’opera. Per far ciò, tuttavia, come sottolineano i promotori dello stesso gruppo di lavoro, verrà posto particolare rilievo alla formazione scolastica e all’impatto dei mezzi di comunicazione sui giovani (web, televisione, pubblicità e giornalismo), a fine di creare un modello educativo che coinvolga le istituzioni attraverso la stipula di un documento annuale d’intesa. Il documento dovrà elencare una serie di necessità per lo sviluppo fisico e psicologico dell’infanzia, i cui punti forti sono la protezione e la sicurezza dagli attacchi incontrollati dei media e del web.

“Tutto ciò – spiegano gli organizzatori delle Feste Archimedee – in considerazione del fatto che nell’ultimo ventennio bambini, ragazzi, adolescenti e giovani sono stati visti non come entità pensanti e future guide del nostro pianeta ma come semplici consumatori da condizionare con ogni mezzo e senza nessun controllo”.

Condividi questo articolo sui tuoi social...
-- Pubblicità --

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img