giovedì | 18 Luglio | 2024

ultimi articoli

Olimpiadi 2024, in 4 rappresenteranno la Sicilia per la pallanuoto con Settebello e Setterosa

Le emozioni dei quattro siciliani al debutto alle Olimpiadi di Parigi 2024: Condorelli, Marletta e Palmieri con il Setterosa, Condemi con il Settebello. L’esordio degli uomini il 28 luglio con gli Stati Uniti, quello delle donne l’indomani con la Francia

Aurora Condorelli, Claudia Marletta, Valeria Palmieri e Francesco Condemi, i quattro pallanuotisti siciliani alla corte di Carlo Silipo e Sandro Campagna, rispettivamente commissario tecnico del Setterosa e del Settebello, non dimenticheranno facilmente le emozioni vissute in queste ore e quelle ancora da vivere nelle prossime settimane. Questo 2024 è un crescendo che, dal campionato alla Champions league, dagli Europei ai Mondiali, passando per le amichevoli internazionali, li porterà alla loro prima volta alle Olimpiadi. La convocazione ufficiale è appena arrivata, ma ci vorrà tempo per realizzare appieno tutto ciò che ne consegue. 

Da Condorelli a Palmieri, chi sono le siciliane nel Setterosa alle Olimpiadi 2024

Tra le convocate per il Setterosa c’è chi, come Condorelli, è alle prime apparizioni con la calottina azzurra, ma si è già messo in mostra negli ultimi due anni di impegni internazionali, dando un prezioso contributo per le qualificazioni. “Vivrò questi giorni che anticipano le Olimpiadi pensando solo a un obiettivo – dice sicura il secondo portiere – e mi godrò ogni singolo momento che passerò con la mia squadra prima di entrare al villaggio. Cercheremo di dare il massimo per arrivare al gradino più alto, unite l’una con l’altra. Sarà un’emozione che ricorderemo per sempre e siamo pronte a vivercela nel migliore dei modi”.

aurora condorelli DBM - Be Sicily Mag
Aurora Condorelli (Deep Blue Media/fonte: FederNuoto)

Marletta, invece, ha vissuto gli alti e bassi dell’ultimo quadriennio Olimpico, dalla delusione di Trieste, con il pass per Tokyo solo sfiorato, alle medaglie di Spalato e Fukuoka, per arrivare alla qualificazione per Parigi strappata a Doha in extremis contro il Canada, poi ripescato. L’attaccante, dopo una vita passata a Catania, ha deciso di salutare l’Ekipe Orizzonte per giocare in Grecia con l’Alimos. “Parigi sarà un’esperienza nuova, con un altro tipo di palcoscenico. È un onore per pochi atleti, purtroppo, partecipare ai Giochi Olimpici. Quindi, mi vivrò ogni singolo particolare. C’è tanta voglia di fare un bel lavoro e di farlo nella maniera giusta”.

Claudia Marletta DBM 2 - Be Sicily Mag
Claudia Marletta (Deep Blue Media/fonte: FederNuoto)

E, poi, c’è chi il sogno Olimpico l’ha accarezzato per ben due volte prima di riuscire a trasformarlo in realtà: “Appena ho saputo che sarei andata a Parigi, ho avuto il cuore che batteva a mille e la consapevolezza di coronare il mio sogno. Aspettavo questo momento da tutta la carriera”, dice la debuttante Palmieri, centroboa dell’Ekipe che a settembre approderà in Ungheria al Ferencvaros per una nuova avventura. “Ahimè, nel 2016 sono stata la quattordicesima e nel 2020/21 non ci siamo qualificate. Adesso, invece, c’è il sogno nel cassetto di una bambina che si realizza. Non vedo l’ora di partire. Non riesco a esprimere la felicità nell’esserci arrivata. Non è mai troppo tardi per sognare”. 

In mente, però, non c’è solo il risultato sportivo. “Ne parlavo con le ragazze, ho intenzione di vivermi tutto il più possibile – racconta ancora Palmieri – e godermi ogni singolo secondo. Sempre con la giusta concentrazione e il rispetto che merita una manifestazione così importante. Non vedo l’ora di vedere la piscina dove giocheremo e il villaggio Olimpico. Quest’esperienza mi arricchirà come atleta e come persona. Mi aspetto tante emozioni diverse e spero di far uscire la miglior versione di Valeria”.

Valeria Palmieri DBM - Be Sicily Mag
Valeria Palmieri (Deep Blue Media/fonte: FederNuoto)

L’emozione di Francesco Condemi in vista delle Olimpiadi 2024

L’unico siciliano nel Settebello invece è Ciccio Condemi. Con la voce rotta dall’emozione, ripensa a quando da bambino gli chiedevano cosa volesse fare da grande e la risposta era sempre e solo una: “Partecipare alle Olimpiadi”. “Questo è stato un anno per me molto bello. Se ho la possibilità di andare a Parigi – spiega l’ex attaccante del Circolo canottieri Ortigia – è perché questa stagione ho giocato a Recco. Mi sono potuto allenare con questa tipologia di giocatori e soprattutto con un allenatore come Sandro Sukno. È vero, non è stato un anno perfetto – il riferimento è alle sconfitte in Coppa Italia contro l’An Brescia e in Champions contro il Ferencvaros – ma ci sono cose che vengono col tempo”. 

La scelta di trasferirsi da Siracusa in Liguria, però, è stata ben ponderata proprio in ottica Olimpiadi. “Era un salto necessario. Poi, come sempre, mi sono messo a lavorare più forte che potevo e ho visto finalmente i frutti del mio lavoro”. I sacrifici non sono finiti. Ne è consapevole Condemi, figlio d’arte. “Non voglio commettere l’errore di pensare di essere ‘già arrivato’. Non dico niente per scaramanzia, ma penso che chiunque partecipi ai Giochi voglia ottenere il massimo”. 

Ciccio Condemi foto Masini DBm Doha 2024 - Be Sicily Mag
Francesco Condemi (Deep Blue Media/fonte: FederNuoto)

Il ventunenne, reduce dalla Sardinia cup, ha chiesto ai compagni di Nazionale con più esperienza di descrivergli un’Olimpiade: “Mi hanno detto che è un’altra cosa, completamente diversa da tutto il resto. Già i Mondiali fanno un certo effetto, perché mi piace quando a gareggiare sono atleti di diverse discipline. Ecco, le Olimpiadi, a quanto dicono, sono molto, molto di più. La cosa più complicata sarà evitare di farsi distrarre da quello che è tutto l’ambiente circostante”. Resta, quindi, concentrato sull’obiettivo. “Abbiamo queste tre settimane per prepararci e poi affronteremo queste partite come si affrontano sempre tutte le cose, senza paura. Non si può avere paura ovviamente di fare una cosa del genere, soprattutto a vent’anni”.

Condividi questo articolo sui tuoi social...
-- Pubblicità --

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img