sabato | 20 Aprile | 2024

ultimi articoli

Igor Mitoraj, la scultura alata installata davanti al Castello Maniace di Ortigia

Mitoraj. Lo Sguardo, Humanitas, Physis“: fervono i preparativi per la grande rassegna a cielo aperto che dal 26 marzo e fino al 31 ottobre del 2025 coinvolgerà la città di Siracusa.

Le opere esposte, ben 30, tutte di carattere monumentale, sono quelle dell’artista di origine polacca Igor Mitoraj, noto per aver reinterpretato l’estetica classica rappresentando in modo drammatico la fragilità dell’uomo contemporaneo.

A Ortigia arriva la scultura alata di Igor Mitoraj

La mostra rappresenta un originale percorso tra la conoscenza e la partecipazione emotiva comprendente anche la grande scultura alata, che intanto è già stata posizionata di fronte al mare dopo un lungo e laborioso trasporto, vicino al Castello Maniace, in Ortigia, ed è visibile gratuitamente

L’opera di Igor Mitoraj, del resto, era e rimane molto conosciuta ed è già apparsa negli ultimi anni in tutto il mondo. Nel 2021 ad ospitarla fu lo splendido scenario della cattedrale di Noto. E adesso la speranza è quella che possa restare a Siracusa per molto tempo, anche dopo la fine della mostra.

Oltre a quelle opere che stanno per essere installate in questi giorni a Siracusa, però, una in particolare, il “Teseo screpolato“, verrà collocata sul versante sud-est dell’Etna, a 2000 metri di quota, in contrada Serra La Nave, nel territorio di Ragalna, in provincia di Catania

L’evento col sostegno del Comune e del Demanio

La realizzazione dell’evento è stata resa possibile in virtù dell’accordo tra la Fondazione Mitoraj, il Parco archeologico di Siracusa, il Comune ed il Demanio. Le installazioni potranno essere visitate negli spazi all’aperto dello stesso parco della Neapolis, con un costo aggiuntivo di 3 euro rispetto al biglietto d’ingresso al sito archeologico

«La possente capacità espressiva delle sculture di Mitoraj – ha sottolineato l’assessoreregionale ai Beni culturaliFrancesco Paolo Scarpinato – consente di valorizzare siti che sono di una straordinaria bellezza naturale e che testimoniano il passato. Il visitatore – ha aggiunto – potrà così compiere una sorta di viaggio culturale sulle orme della storia immergendosi nella contemporaneità».

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img