sabato | 25 Maggio | 2024
MANLIO MELLUSO
MANLIO MELLUSO
Manlio Melluso, classe 1979 e giornalista professionista dal 2011. Mi appassiona la cronaca di tutti i colori: bianca, nera o rosa non importa. Fermo sostenitore della regola delle 5W, cerco di raccontare le storie in modo professionale, consapevole dell'impossibile traguardo che è l'oggettività assoluta.

ultimi articoli

Kinto, il nuovo car sharing a Palermo: la mobilità sostenibile arriva al porto

È stato inaugurato a Palermo il nuovo car sharing Kinto, che sarà usufruibile dal 18 aprile: la mobilità urbana sostenibile e alla portata di tutti

MANLIO MELLUSO
MANLIO MELLUSO
Manlio Melluso, classe 1979 e giornalista professionista dal 2011. Mi appassiona la cronaca di tutti i colori: bianca, nera o rosa non importa. Fermo sostenitore della regola delle 5W, cerco di raccontare le storie in modo professionale, consapevole dell'impossibile traguardo che è l'oggettività assoluta.

La mobilità sostenibile raggiunge le onde del mare del porto di Palermo: a partire dal prossimo 18 aprile, il primo servizio di car sharing in città, Kinto Share, sarà operativo presso le postazioni del Terminal Crociere, offrendo un’opzione di trasporto comoda, accessibile e rispettosa dell’ambiente per i cittadini e i visitatori.

Come funziona l’app Kinto

Kinto Share, parte del gruppo Toyota e inserito nel marchio Kinto, si propone di rivoluzionare il concetto di mobilità urbana, rendendolo più semplice, sostenibile e accessibile a tutti. Con il lancio di Kinto Share al porto di Palermo, la città si unisce alle altre in Italia che hanno già abbracciato questa rivoluzione della mobilità urbana, come Venezia. 

Come funziona? È presto detto: il servizio sarà gestito tramite un’app dedicata, che consentirà agli utenti di prenotare facilmente le vetture disponibili e di gestire tutte le operazioni direttamente dal proprio smartphone. Con la presenza di un team di supporto per l’attivazione e la prenotazione dei viaggi, l’esperienza del cliente è garantita ad un livello eccellente.

La sostenibilità

Sostenibilità è la parola d’ordine del servizio: la flotta di auto a Palermo sarà composta da cinque vetture Toyota dotate della tecnologia full hybrid al 100%, includendo due Toyota C-HR, due Toyota Corolla e una Toyota Rav4. Questo non solo offrirà un’esperienza di guida efficiente e confortevole, ma contribuirà anche alla riduzione delle emissioni di CO2 e NOX, promuovendo uno stile di vita più sostenibile e rispettoso dell’ambiente.

I servizi di Kinto

Una delle caratteristiche distintive del servizio di car sharing di Kinto è la sua natura completamente digitale, che consente agli utenti di prenotare un veicolo in modo rapido ed intuitivo e di gestire tutte le operazioni attraverso l’app. Le tariffe flessibili e convenienti, che includono assicurazione, carburante, assistenza stradale e un call center attivo 24 ore su 24, rendono il servizio ancora più allettante per chiunque abbia bisogno di muoversi in città.

Ma le novità non finiscono qui. Gli utenti del servizio a Palermo avranno anche la possibilità di prenotare le vetture del servizio in altre località, ampliando così le possibilità di viaggio e rendendo la mobilità ancora più flessibile ed efficiente.

Le reazioni

Pasqualino Monti, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia occidentale, ha accolto con favore l’arrivo di Kinto Share al porto di Palermo, sottolineando l’importanza di offrire soluzioni innovative e sostenibili per la mobilità urbana. Anche Mauro Caruccio, Ceo di Toyota Financial Services Italia e Ceo e Chairman di Kinto Italia, ha espresso la sua soddisfazione per il lancio, evidenziando l’impegno del marchio nel fornire alternative di trasporto convenienti, flessibili e rispettose dell’ambiente.

Vincent Van Acker, service design & user experience director Kinto, ha spiegato: “Kinto Italia è impegnata oggi nello sviluppo di soluzioni di mobilità sostenubile, anche in abbonamento, di car sharing e di car pooling aziendale e nello sviluppo di app multimodale per agevolare gli spostamenti delle persone tutti i giorni. Forniamo un servizio che incentiva la sharing mobility e rende più facili gli spostamenti in città, che siano di turisti o residenti. Il servizio è pensato per ottenere il più basso impatto possibile dal punto di vista delle emissioni. Pensiamo a un servizio conveniente e accessibile, anche in funzione del decongestionamento delle strade”.

Per Antonio Di Monte, direttore genrale West Sicily Gate, quello presentato oggi “è un servizio innovativo di mobilità”. “Essere stati selezionati da Toyota – ha aggiunto – ci rende lieti. È un’opportunità per chiunque, non solo da chi frequenta il porto. L’accesso pedonale al terminal, fino al punto di noleggio, è aperto a chiunque”, ha concluso.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img