sabato | 25 Maggio | 2024
MARCO PETROLITO
MARCO PETROLITO
Nato in terra veneziana nel 1978 ma siciliano da sempre, a contraddistinguermi è la passione per la musica e l'arte. Ma amo tantissimo viaggiare ed il buon cibo. E vivo di sport. Giornalista da quasi 20 anni per provare a raccontare e a trasmettere, con la scrittura, le emozioni legate al mio mondo.

ultimi articoli

Infiorata di Noto 2024, annunciato il tema: sarà dedicata a Giacomo Puccini

Il centenario della morte di Giacomo Puccini è il tema che caratterizzerà l’edizione numero 45 dell’Infiorata di Noto, in programma dal 17 al 21 maggio

MARCO PETROLITO
MARCO PETROLITO
Nato in terra veneziana nel 1978 ma siciliano da sempre, a contraddistinguermi è la passione per la musica e l'arte. Ma amo tantissimo viaggiare ed il buon cibo. E vivo di sport. Giornalista da quasi 20 anni per provare a raccontare e a trasmettere, con la scrittura, le emozioni legate al mio mondo.

È stata presentata, nella caratteristica Sala degli Specchi di Palazzo Ducezio, la 45° edizione dell’Infiorata di Noto. Una manifestazione internazionale che continua a dar lustro alla capitale siciliana del barocco e che quest’anno, nelle intenzioni degli organizzatori ed in base alle loro previsioni, farà segnare un record di presenze e di visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Quest’anno l’evento sarà dedicato al compositore italiano Giacomo Puccini, “Il maestro che vive nel tempo e nell’arte”, in occasione dei 100 anni dalla sua scomparsa.

La manifestazione, così come gli eventi collaterali ad essa che andranno in scena per tutto il mese di maggio, sono stati illustrati dal primo cittadino della città netina, Corrado Figura, e dall’assessore al Turismo, Massimo Prado, alla presenza degli organizzatori e dei rappresentanti delle associazioni locali.

La presentazione dell’Infiorata di Noto 2024

“La nostra è una città che continua ad essere sulla cresta dell’onda e che punta ad una crescita illimitata grazie anche alla partecipazione di quanti, a vario titolo, contribuiscono a rendere un evento come l’infiorata sempre più importante, sia nei contenuti che nell’organizzazione” ha tenuto a sottolineare il sindaco Figura nel corso della presentazione dell’edizione 2024 dell’Infiorata di Noto.

Il riferimento è principalmente ad uno degli eventi più importanti ad essa collegati, che consiste nella diciannovesima edizione di “Scuole in fiore”. Un progetto unico nel suo genere, che continua a far registrare successi di anno in anno e che mira a tramandare l’arte degli infioratori alle successive generazioni in modo da non perdere tali tradizioni. Ed in effetti tra i protagonisti della manifestazione ci saranno proprio loro, i giovani ed i rappresentanti dell’associazione “Maestri Infioratori”, che il 4 maggio abbelliranno con un tappeto floreale la lussureggiante location “Dimora delle Balze”.

Poi, dal 10 maggio, nella meravigliosa via Rocco Pirri, i più piccoli infioratori del gruppo (sia gli “under 14” che gli “over”, insieme agli studenti degli istituti locali “Aurispa”, “Maiore”, “Raeli”, “Melodia di Noto” e del liceo artistico di Militello Val di Catania) si cimenteranno a decorare 9 colorati e profumati tappeti di fiori sotto la guida dei maestri infioratori. Si partirà dalla “spetalatura” dei fiori e dai disegni dei bozzetti che poi verranno tramutati in realtà e potranno essere visitati dal pubblico.

La sera del 10 ci sarà l’evento “Dominici’s” con le fontane danzanti e sabato 11 maggio, al teatro “Tina Di Lorenzo”, verranno premiati i vincitori dell’infiorata dei ragazzi nella serata che prevede prima la presenza di Gabriele Mago Gentile, pianista nonché uno dei più conosciuti prestigiatori italiani, e, a seguire, nella scalinata della cattedrale, il concerto degli “Zero assoluto”.

Ma quello riservato ai giovani e agli studenti è solo uno dei numerosissimi eventi culturali che faranno da contorno all’infiorata: si prevede infatti la presenza di una rappresentanza dei figuranti del “Palio dei normanni”, il concerto della “Fanfara dell’Aeronautica” il 14 maggio e “Petali di note” il 15 mentre il 16 ci sarà “Donna in fiorata”, con le donne che rendono omaggio a Puccini. Previsti, poi, altri eventi e concerti che sono stati inseriti nel programma nazionale delle celebrazioni pucciniane.

Pronti un piano per la viabilità e l’accoglienza dei turisti

Nel corso della presentazione dell’Infiorata di Noto 2024 si è anche parlato di come la città sia più che mai pronta, grazie alle esperienze degli anni passati, ad ospitare eventi di una certa portata come quello in programma a maggio e a garantire in maniera ottimale il soggiorno dei tanti visitatori che arriveranno in città, anche dal punto di vista organizzativo: “Stiamo raggiungendo un livello importante che dobbiamo assolutamente continuare a perseguire attraverso il lavoro costante per migliorare la qualità dei servizi sia per chi qui ci vive che per chi viene a visitare Noto. E questo rimane certamente una priorità per tutti noi”, hanno specificato Figura e l’assessore Prado a proposito della viabilità.

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img