sabato | 25 Maggio | 2024
MANLIO MELLUSO
MANLIO MELLUSO
Manlio Melluso, classe 1979 e giornalista professionista dal 2011. Mi appassiona la cronaca di tutti i colori: bianca, nera o rosa non importa. Fermo sostenitore della regola delle 5W, cerco di raccontare le storie in modo professionale, consapevole dell'impossibile traguardo che è l'oggettività assoluta.

ultimi articoli

L’Eterna Primavera, l’omaggio a Francesca di Carpinello: “La sua Sicilia solare in 100 opere”

In mostra alla pinacoteca di Villa Zito a Palermo, dal 12 aprile al 30 giugno 2024, le opere di Francesca di Carpinello. L'omaggio all'artista racconta in 100 opere l'"Eterna Primavera" della Sicilia

MANLIO MELLUSO
MANLIO MELLUSO
Manlio Melluso, classe 1979 e giornalista professionista dal 2011. Mi appassiona la cronaca di tutti i colori: bianca, nera o rosa non importa. Fermo sostenitore della regola delle 5W, cerco di raccontare le storie in modo professionale, consapevole dell'impossibile traguardo che è l'oggettività assoluta.

Galli, alberi, limoni, ma anche ritratti e figure umane: la vibrante essenza della Sicilia prende forma e colore nell’esposizione dedicata alla pittrice Francesca di Carpinello, ospitata presso la Pinacoteca di Villa Zito a Palermo, sede della Fondazione Sicilia, dal 12 aprile al 30 giugno 2024. Intitolata “Eterna Primavera”, la mostra celebra l’opera e il lascito di questa figura iconica dell’arte siciliana, scomparsa nel 2019 ma il cui spirito creativo rimane eternamente vivace nelle tele che dipinse con amore e maestria.

“Eterna Primavera” in mostra a Villa Zito

La mostra intitolata “Eterna Primavera” conta circa cento opere, molte delle quali inedite e tutte immerse nell’incanto dell’isola mediterranea che tanto ha ispirato l’artista. Attraverso i pennelli di Francesca di Carpinello, la Sicilia si trasforma in un dipinto vivente, dove ogni pennellata racconta storie di tradizione, bellezza e luce senza fine.

Curata con sensibilità e profonda conoscenza dell’opera dell’artista, “Eterna Primavera” offre un viaggio emozionante attraverso le diverse fasi della sua carriera, dalla freschezza della giovinezza alle profondità della maturità artistica. I curatori, Maria Concetta Di Natale e Aldo Gerbino, guidano i visitatori attraverso un percorso che rivela la crescita e l’evoluzione dell’arte di Francesca di Carpinello, dalla sua prima personale fino alle prestigiose mostre internazionali.

foto 5 - Be Sicily Mag
L’Eterna Primavera, l'omaggio a Francesca di Carpinello: "La sua Sicilia solare in 100 opere" 3

Il commento dei curatori di “Eterna Primavera”

“Si tratta di una pittrice che ha riempito i suoi quadri di amore, di gioia e di calore – afferma la professoressa Maria Concetta Di Natale, curatrice della mostra –, di una ricchezza che è proprio quella della nostra terra, questa Sicilia così solare, specialmente nelle opere dei suoi ricordi: delle Madonie, di Polizzi, la sua città di origine, e con quella sua peculiare signorilità che traspare nella sua pittura”.

Per il professore Aldo Gerbino, “Eterna Primavera” è “una pagina storica, un documento su un’artista siciliana che ha avuto riflessi internazionali, un’artista che va riscoperta e riletta. I sentimenti sono tanti, la gioia è uno di questi, che alcuni autori hanno evidenziato in questa visione del mondo festosa nella quale Francesca si immerge i in cui ritroviamo anche il territorio madonita, molto presente nelle opere della pittrice”.

Tra le opere esposte, spiccano i dipinti della Fondazione Sicilia, che arricchiscono ulteriormente la narrazione dell’artista e la sua connessione intima con la terra che amava così profondamente. Emergono paesaggi dipinti con una grazia senza tempo, dove la luce del sole bacia dolcemente le colline e il mare, catturando l’essenza stessa della Sicilia.

foto 7 - Be Sicily Mag
L’Eterna Primavera, l'omaggio a Francesca di Carpinello: "La sua Sicilia solare in 100 opere" 4

Francesca di Carpinello e l’eterna primavera della Sicilia

Oltre alla bellezza visiva, la mostra offre anche una profonda riflessione sulla poetica di Francesca di Carpinello, sul suo approccio unico alla pittura e sulla sua capacità di trasformare la realtà in pura poesia visiva. Il suo stile, carico di innocenza e grazia, continua a ispirare e incantare gli spettatori, confermando che per lei, come osservò lo storico dell’arte Maurizio Calvesi, “è sempre primavera nella sua pittura, l’eterna primavera della Sicilia”.

“Eterna Primavera – la Sicilia di Francesca di Carpinello” non è solo una mostra d’arte, ma un omaggio commovente a una delle figure più luminose della scena artistica siciliana. Fino al 30 giugno, Villa Zito è il luogo dove il tempo si ferma e la bellezza della Sicilia vive eternamente

Condividi questo articolo sui tuoi social...

ULTIMI ARTICOLI

consigliato da be

non perderti

RIMANIAMOIN CONTATTO

Ricevi tutte le news di Be Sicily Mag

Subscription Form (#3)

spot_img